WORDS NO.2

Le parole dette con il cuore volano via …possono essere mistificate da altri cuori che non parlano la stessa lingua.

Quelle dette con il cervello, soppesate, ripensate, coccolate, e finalmente regalate restano per sempre….parlano la lingua del mondo e non potranno mai essere fraintese.

Occhi

Annunci

7 risposte a “WORDS NO.2

  1. però con la differenza che, in genere, le prime sono vive e le seconde morte….

  2. no pliush non credo sia così…penso che una parola per essere davvero viva debba nascere dal cuore e migrare naturalmente verso il cervello. Altrimenti resterà sempre una parola a metà.

  3. Dirle col cervello, significa conoscere ed usare il cuore con coscienza. E possono vivere per sempre davvero.

  4. … insomma, se si riuscisse a vedere il cuore ed il cervello come mondi non opposti ma complementari…

  5. quello che intendo è che sotto la spinta di emozioni di cuore o di altre cose si possono dire molte cose….e poi ritrattarle..ma quando una parola è detta perchè ci hai riflettuto sopra e sai che è veramente quella non la ritratterai mai…pliush come fai a dire che sono parole MORTE??????……

    minnie

  6. scusate la ripetizione della parola cose….

  7. Perché la matematica e la logica, così perfette nel loro rigor mortis, a volte, anzi direi spesso, inaridiscono il cuore. Lo umiliano e violentano. E lo riforniscono di armadi ove riporre scheletri.

    D’altra parte non sono certo sicuro che tutto ciò che suggerisse il cuore sia bello, buono e caro. No, ci sono anche mostri laggiù.

    E allora ?

    Lo sviluppo di una profonda familiarità con sé stessi può da un lato armonizzare il cuore, stemperando le tensioni che nasconde nell’armadio degli scheletri e dall’altro, armonizzare il cuore con il cosidetto cervello mettendo questo a servizio docile e corretto di quello.

    La matematica e la logica costituirebbero così la colonna vertebrale di un armonioso organismo e non protesi o corazze o armi o filtri per difendersi ed offendere.

    Ero una volta un figlio dei fiori. E forse lo sono ancora, anzi ancora di più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...