E ALLORA PRENDITELO..

Questo sesso che vuoi..io, te, ovunque, dentro e fuori, senza spazi, contro un muro, sulla scrivania, riversa, la tua mano nei capelli, tirali, il tuo fiato caldo sul collo, il respiro veloce..parole..vanno e vengono..i ruoli che si invertono..sopra e sotto..non c’è spazio per signorine perbene..nessuno lo vuole..ne io ne te..non interessa..dopo..forse, anche sì..la parte animale, ancestrale, il rito, la sottomissione, l’innalzarsi..le onde che arrivano..sono..sei..niente immaginazione, niente sogni..tutto vero..tutto si tocca..un cazzo..una figa..c’è altro..nella testa..ma ce la possiamo raccontare..alla fine tutto torna lì..perchè bello, è il massimo..toccati, toccami, guardami, specchiati..legami..che ti legherò..una benda per andare lontano..in un posto dove non arriverai..sacerdote di un rito solo per me..banchetterò sul tuo corpo..ancora, che non basta…perchè chi dice no è ubriaco..questo non è un giro panoramico sulla ruota dell’ amore…è molto di più..è l’odore del sesso…perdersi, ritrovarsi, rallentare…fino a dove..fino a quando..per un attimo lungo un respiro..l’orgasmo ti trascinerà nella mia testa..violento e tenero.
finalmente.

Annunci

23 risposte a “E ALLORA PRENDITELO..

  1. Ecco. Al solito ci fai morire, sfinire, distruggere in un sogno, in un in-cubo e sub-cubo devastante.
    Minnie, ma lo sai che sei proprio delicious ?
    Adesso: Tre pater, ave e gloria ! E inginocchiata sui ceci ! O, crudi eh.

  2. Cavaliere Errante

    Buongiorno Deliziosa M. Bellissimo Post …anche se di mattinata…uno non ha ancora fatto colazione…e poi le signore a quest’ora stanno a fare le pulizie di casa….
    Saluti.

  3. Minnie, come ti capisco. Lo hai descritto esattamente… beh, quasi esattamente, nel mio caso :p Comunque sono contento che la giornata sia partita alla grande. Baci.

    Andy-che-ricambia-gli-abbracci.

  4. tutto parte dalla testa e torna nella testa.
    quel che c’è in mezzo, fra partenza e ritorno, è solo da vivere, senza sottrazioni.
    un bacio
    D

  5. ma vaffanculo!!!!!!

  6. plinius, questo post non è per te. regolati di conseguenza..magari a fare in culo ci vai tu. anzi dire proprio di si.

    minnie

  7. Miss minnie, quel che ti manca è la poesia, oltre che l’arte. Dài a intendere di scopare senza poesia, così come di scrivere in tal guisa, e perdipiù senza mettere tre puntini e spazio, roba da illetterati. Non hai la tempra dei poeti maledetti, missminnie, e tantomeno quella delle poetesse senza scrupoli; non hai la rapidità dei futuristi, né l’immediatezza della comunicazione tipica di un buon rapper: diciamo che nel clan degli scrittori potresti assurgere a ruolo di pagliaccia voglio ma non posso! EEE!

  8. Caro Maestro,
    come sai, chi sa fa e chi non sa insegna. C’è poi chi dice che chi non sa insegnare insegna pedagogia.
    Il grande Palladio diceva più o meno la stessa cosa: “tuti che guarda, nisun che fa; finita l’opera tuti che critica.”
    Ma che pessimo critico sei tu. Esprimi giudizi dall’alto della tua superficiale razionalità e non attingi alla profonda compiutezza di Minnie. A maestro, sotto la superficie del mare, c’è un oceano ! Ed è vasto e profondo.

  9. Mastro, sei saccente epatetico:vai in giro a cercare i post ch eparlano ‘del tuo argomento di competenza’per lanciare giudizi addirittura sulla’appartenenza o meno al convivio degli scrittori!
    AH Henry MIller dei poveri, tornatene a l tuo bloggetto !

  10. oppperrbbacccooo…arriva bello il gran maestro ..l’ho scoperto l’altro giorno, sfaccendata..ho guardato i blog aggiornati e click..questo signore si vanta di essere un gran scopatore..che al limite pure può essere di qualche interesse, suvvia..e INVECE, E’ UN CRITICO LETTERARIO…si fanno di quelle scoperte qui dentro che manco a raccontarle ti credono..va bene,caro il mio scopatore che scrive in continuazione di figa..la signorina minnie non scrive come bodleeeer, non è marinetti,non è come saffo e manco anis nin, non è una rapper..la signorina minnie scrive e racconta cose che vive, che prova, che sente..così come le vengono..non s’inventa nulla..nel suo piccolo ha le sue soddisfazioni ..di come io vivo il sesso è una questione personale tra me e un uomo..senz’altro non è una cosa mielosa come i maschi si aspettano lo vivano le donne…ECCO IL PUNTO BANALE in cui sei caduto..la poesia non è in rima con cuore…è in un gesto che non ti aspetti..ma che tu, caro il mio scopatore di fighe sognate, non lo capirai mai.
    buona giornata.

    minnie

  11. scusate, SCUSATE: primo REFUSO DELL’ANNO a LAURA!!!
    EPATETICO è un aggettivo semplicemente SUBLIME! così sisntrico ed espressivo…

    “Sei… epatetico!” sibilò lei, voltandosi l’ultima volta verso il marito abbrutito dalla birra da pochi centesimi.

    laura, ti adoro per questo…

  12. sisntrico=sintetico X(

  13. @Any:mi sento leggermente epatetica ( eschizofrenica)….ma beh,ti ringrazio, accetto il premio per la categoria refusi d’oro)ho scritto un commento a Marckuck talmente pieno di refusi, che mi sembrava di vedermelo con la matita rossa -blu, e all afine scrivermi, tanto da forare il foglio:2!

  14. è bello che passi di qui notanymore..vieni in città per la fiera del libro?…
    c’è un vento caldo che manco a tangeri se lo immaginano..siamo a torino, bellezze!!!

    minnie-e-il-cammello

  15. venerdì sera e tutto il girno domenica sono allo stand della scuola di fumetto di asti 🙂

  16. daii…allora ti mando un sms..probabilmente venerdi sera sono anch’io al salone..così passo da te!!!….

  17. bel post. mi era sfuggito. posso fare un copia e incolla e postarlo sul mio?

  18. Miss minnie,
    le critiche vengono in prima istanza da te, nascono dai tuoi commenti sul mio blog, i tuoi bloggers non sanno forse questo, e rispondo ai tuoi giudizi privi di humour.

    L’unica risposta sensata qua dentro – naturalmente oltre ai miei interventi – è data da plinius. Secco, ma efficace.

    In ogni caso, puoi avere la soddisfazione di scrivere male, e di avere un seguito di illetterati.

    Ma rispondiamo anche a loro.
    In effetti sei tipicamente quella persona che ha bisogno del sostegno di molti e della loro difesa per uscirne e – come si suol dire – per non restare sotto.

    Quanto alla mutua esclusione tra insegnare e saper fare si è qui rimasti alla logica aristotelica, dove vige il principio del terzo escluso.
    Nella logica moderna, vale a dire da Godel in poi, e quindi dal 1930, esiste almeno anche un terzo valore di verità, che è – tra gli infiniti valori – semplicemente il valore “non lo so”.

    Utilizzando questo spunto, e tornando a Minnie, pur di non ammettere che non sa, e che non sa anche una sola cosa, foss’anche il saper amare ciò che è da lei diverso, fa come si suol dire della insana dietrologia, e resta nei due valori. Io posso anche non saper né insegnare, né fare, ma almeno so che esiste una risposta anche nel dire: non lo so. Non sono un critico letterario, minnie: quella figura potrebbe essere ricoperta da te, che non sai scrivere.

    Scrivere non è necessariamente frutto di esperienze vissute; per esempio, Rigoni Stern e Primo Levi scrissero perlopiù narrando eventi che vissero e li provarono duramente.
    Altri prima di loro, come Kafka, seppero esprimere molto anche in modo non autobiografico.

    Laura dovrebbe farsi una cultura. Se non ha il tempo di leggere il Manzoni, o Miller, le consiglio il mio blog, ne trarrà beneficio.

    Sotto il mare c’è un oceano, è vero.
    Tuttavia, il sapore del mare si comprende da una sola sorsata. Questo lo diceva Solgenitsin.

    Rispondendo ora specificatamente a te, minnie, se ti rimetti a quanto svolto nella tua vita rimarremo tutti a bocca asciutta. La bellezza è nella fantasia, non solo nello svolgere in parole una serie di azioni vissute. La poesia viene sì dal cuore. Il resto non conta, chiedilo alla Merini, per esempio. Talora il cuore è in opposizione con se stesso, e nascono allora passi sublimi di poesia.
    E’ in questa battaglia – infatti – che nascono i pensieri migliori. La rima che tu dici è frutto del cuore, comunque, e certamente è su questa rima che esce poesia.

    Ora spero che tu possa trovare agio, se non nel mio blog – che hai confuso per un blog di sfaccendati -, nei tuoi fans, che sicuramente ti faranno crescere molto, molto, autenticamente, dicendoti sempre: SSSSSSSSIIIIII, cara.

  19. minghiaziofa Maestro!!! ma quand’é che si scopa? mi chiami che vengo anch’io??? anche se non c’é Guy Debord va bene uguaglio, l’importante è che si ciuli… ciao, ciula

  20. ossia, puoi sempre fotterti

  21. senti maestro..fammi un favore..a me non interessa il tuo blog, non mi interessa le cose che scrivi, sono distanti dal mio modo di pensare ed essere..e viceversa..non me ne frega niente che tu sciorini Godel o Kafka..mi sono limitata a lasciarti un breve messaggio, del tutto educato..tu arrivi e sei maleducato..rimani nel tuo blog, dove peraltro non ho mai più rimesso piede..questo è IL MIO SPAZIO e non ti ci voglio.
    cristina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...