ARTICOLO 1

Art. 1.

L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

In quest’Italia  sgarrupata, dove tutti urlano per tenersi un posto in parlamenti che sia il più comodo possibile, dove il lavoro non c’è, e quando c’è è tutto una sigla di co.co.co-co.co.pro e inventiamone un’altra che siamo poeti, dove al sud ci si arrangia tra pomodori, spaccio e connivenza, al nord, nel  fantastico, immenso pozzo di san patrizio si muore per lavoro : cadendo da impalcature, soffocati da terra che frana mentre si scava, con il cancro beccato nelle fabbriche dei veleni…oggi ne sono morti 6 a torino..alla thyssen, fabbrica fantasma, dove neanche si sono preoccupati di ricaricare gli estintori, se mai fossero serviti. Il più giovane aveva 25 anni ed il più vecchio 34.. ad uno era appena nato il terzo figlio…

Nessuna retorica, che non serve a niente e a nessuno. Thyssen risarcirà miliardi, chiuderà la fabbrica di torino come aveva detto, e tutto si perderà tra i mille processi-processini-e-processotti che ammorbano la nostra giustizia.

Non esiste più l’Italia fondata sul lavoro.

Cristina

Annunci

7 risposte a “ARTICOLO 1

  1. L’Italia è una Repubblica semi-democratica fondata sul lavoro precario e la bugia mediatica, costantemente in corsa verso un sistema socio-politico orwelliano.

  2. mi sento un poco meno sola, oggi, Cristina, passando da te.
    ma non basta scriverne, sai?
    non serve a niente.

  3. è una cosa che ci colpisce? Ha ragione d.,dobbiamo fare qualcosa. Ne sono convinto Minnie, basta lamentarsi. Mettiamo in moto il web, minacciamo il non voto esplicito, chiediamo che questo nuovo che ci raccontano sia veramente nuovo e affronti i problemi veri del paese. Del resto ormai non mi importa più nulla, ma morire per lavorare è indecente. Non ci credo alla fatalità, può succedere, ma non così di frequente e non è questo il motivo per cui muoiono così tanti lavoratori.

  4. Pingback: … « Ste965’s Weblog

  5. E’ agghiacciante, Cristina. Se solo si riuscisse a non far calare il silenzio ancora una volta.

  6. Perchè il lutto cittadino non è stato proclamato per domani? perchè il Presidente della nostra amata repubblca fondata sul lavoro questa sera non ha testimoniato la sua partecipazione con una visita a Torino?
    Risposte:
    Domani è la giornata dello shopping necessario ad incrementare il PIL, inoltre questa sera alla scala di Milano si possono raccogliere i fondi per le famiglie colpite da questa tragedia, COME SI POSSONO devolvere I duemila euro necesari per acquistare una poltrona nel bellissimo teatro SENZA CHIEDERLI AI GENEROSISSIMI SPETTATORI.?
    CRI MA COME POSSIAMO ANCORA STUPIRCI?

  7. lunedì non fà male come giornata di lutto cittadino..i negozi al mattino sono chiusi di loro, spegneranno luci d’artista ma tantoè lunedi e tutto si è già consumato nel week end…siamo cinici, valter..ormai assuefatti alle disgrazie..alle guerre, agli tsunami, ai bambini africani che muoiono come mosche, e questo non impedisce di andare nei resorts in kenia…ogni tanto ci assale un rigurgito di indignazione, come ubriachi del troppo..
    non si possono affrontare tutti i dolori del mondo, noi che a mala pena riusciamo a farcela con i nostri, di dolori.
    morire di lavoro è come una morte sprecata, una morte che in qualche modo si poteva evitare..non si può evitare un infarto, un cancro..ma una pressa non dev’essere un’assassina..è una pressa e basta.
    il mio pensiero, per quanto piccolo, và a chi è rimasto, a chi ricorderà per sempre questi giorni…lunedi sarà l’anniversario della morte di mio padre, e benchè siano passati tanti anni, alle 9 del mattino ci penserò…poi la vita mi prenderà per mano, ancora una volta.
    la vita prende sempre per mano chi rimane.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...