SONO COME TU MI VUOI….

c’è chi mi vuole magra , c’è chi mi vuole grassa, c’è quello che mi vuole intelligente, ma se mi chiamo marilina devo essere bionda e scema, c’è chi mi vuole madonna e quello che se non sono una puttana non vado bene, c’è chi mi vuole sempre incinta e chi mi chiama assassina perchè ho abortito un figlio che non voglio, c’è chi mi vuole con il chador e chi pensa sia barbarella, c’è chi non mi fà nascere perchè bambina tanto alla fine troveranno il modo di mettere incinto un maschio, c’è chi mi picchia ubriaco perchè così ha visto fare da suo padre e da suo nonno, c’è chi mi insulta appena entra in casa perchè la cena non è pronta-i-bambini-ancora-svegli-e-non-ti-sei-messa-il-babydoll, c’è chi mi accarezza ma non sà darmi piacere e fingofingofingo così tanto che mi confondo , c’è chi si  stupisce se mi vede ministra ma non oltre la sanità o l’istruzione :che in banca d’italia piuttosto un furbetto che una donna, c’è chi mi vende per tre cammelli e chi mi marita per un’azienda.

Potremmo andare avanti all’infinito. Guardate il video : non è una canzone, nè un cartoon..è una bambina magra che si vede grassa.

E smettete di pensare a come volete che sia una donna.

cristina

Annunci

16 risposte a “SONO COME TU MI VUOI….

  1. affronti un argomento che mi sta terribilmente a cuore. già perchè sono stata ammalata di quella maledetta malattia che ancora, a distanza di tanti anni, ho difficoltà a nominare, tanto triste e penoso è il ricordo.
    quello che mi sono sempre ripromessa: qualsiasi cosa, basta che non capiti lo stesso a mie figlie. l’adolscenza è una fase così complicata della vita e troppo spesso ci si dimentica, si fanno errori e danni anche involontariamente.

    l’uomo intellegente sa vedere la bellezza in una donna a prescindere da tutto. non sempre si incontra un simile uomo. a volte ci si lascia condizionare eccessivamente dal mondo esterno. ci si perde e poi diventa sempre più difficile recuperare se stesse.

    ripeto. l’anoressia è una malattia con un’alta percentuale di mortalità. come tale va affrontata e curata. non va trascurata. e fare finta di niente non serve.

  2. ..la causa di tutte queste cose spesso siamo proprio noi donne….
    che ci amiamo troppo poco…che stiamo lì a prendere botte solo perchè pensiamo che quello è il nostro destino… o
    ppure ci sentiamo realizzate solo a fare arrosti e minestrine….
    e ai nostri fratelli…ai nostri padri… ai nostri figli…
    non insegnamo il rispetto per noi e per le tutte donne….ma bensì il disprezzo per quelle che vanno al di là dell’immagine tradizionale….

  3. conosco una big mama e io sono medium mama. Non sono mai stata magra e mai mi è passato per la mente di arrivare a tanto. Ma se il mio ex mi avesse visto per quella che sono e non per la taglia che porto forse non ci avrei messo 15 anni (dopo il divorzio) per riprendermi la mia autostima!
    Se ti vedi grassa dopo aver fatto due figli, non ti aspetti che ti dicano che loro sono la causa dei tuoi chili in più!! Magari offrirsi di andare insieme in palestra sarebbe stato più carino!
    Adesso mi voglio un sacco di bene anche se la taglia 44 non è proprio la mia e ho capito che quei chili in più erano i suoi!!
    E poi che tristezza se inviti a cena una donna che sta attenta anche all’acqua che beve! E quando l’abbracci fa le scintille!!
    Viva la morbidezza!
    Un bacio a tutte le XXL!

  4. Ma devo proprio dirvelo io che un kilo un più non si vede con gli occhi, ma un kilo in meno si sente con le mani dove manca?

  5. max and co. produce bei vestiti..e belle magliette..un pò cari, ma deliziosi. taglia massima 44. e per le magliette se hai le tette niente da fare.
    onyz ha jeans per adolescenti taglia 38/40 max 42.
    si è parlato molto di questo alla settimana della moda di milano e in seguito alla fotografia di toscani. poi non se ne fa nulla.
    in televisione passano ragazzine con pancia piatta e seni inesistenti.
    e’ vero che agli uomini piacciono le donne con le tette, è vero che gli uomini non fanno caso alla tua cellulite, è vero che puoi andare in altri negozi che non siano max and co o onyx, sono vere tutte queste cose e molte altre : allora perchè le ragazzine si sentono inadeguate, le donne di 40 anni si cacciano le dita in gola e vomitano dopo pranzo, altre si prendono schiaffoni perchè pensano di meritarseli ?
    L’autostima è una cosa fondamentale : bisognerebbe inserirla nei programmi a scuola..ci preoccupiamo di sapere tutto sulla battaglia di canne, siamo orgogliosi di pronunciare perfettamente the cat is on the table, e poi ci areniamo difronte al sorriso di una commessa che miseramente dice : mi dispiace, taglia massima 42.
    una gonna taglia 42 la potrò indossare dopo anni di consunzione dentro una bara….ma poi neanche lì visto che mi farò cremare :)))))
    penso di potercela fare senza un paio di bellissimi pantaloni max and co.

    un sorriso grande..che almeno per i sorrisi vale la legge inversa..tutti vogliono quelli xxxxxxllll e lasciano gl’xs

  6. Max and co, nel quale negozio ci vestiamo regolarmente io e mia madre ( lo so in gusto di abbigliamento è abbastanza eccentrica) arriva regolarmente alla 46, ne sono sicura perchè mia mamma veste prp quella taglia lì!!!
    Non è che a Torino la 46 non la prendono perchè non fa scic averla in negozio???
    e cmq…
    io sono una taglia 42 naturale nel senso che non faccio diete e mangio tanto e di tutto….
    anni fa mi distruggevo in palestra e stavo sempre attenta a quello che mangiavo per non ltrepassare la 40..ma era un sacrificio…l
    a felicità nn sta nella taglia…il successo amoroso nemmeno…io pur essendo magra ho sempre avuto una vita sentimentale incasinata…meglio mangiare allora no???

  7. max & co. eccentrico?

  8. @ Basker….ho detto eccentirco perchè mia madre ha 62 anni e prp non le riesce di vestirsi ” da signora”

  9. a torino max andco ha un capo per tipo della 46..o la becchi o ciccia….
    comunque è vero..è un bel periodo questo per me..e indosso la 46..un paio di anni fa entravo nel 44 ed ero incasinata mentalmente…

    buona serata..mi è arrivato un sms..stanno cercando sangue b+ per un piccolino di 17 mesi con la leucemia fulminante..penso a quella mamma e a quel papà..anche se non lo sanno li abbraccio forte.

  10. ho capito che minnie top la 42 la può indossare solo dopo che si è fatta cremare, ho capito male?

  11. a proposito pare che nella battaglia di canne abbiano perso gli spacciatori

  12. volevo ribadire che tutte le linee del gruppo MAX MARA vestono comunque una taglia in più rispetto alla media, sanno come far felice una donna!
    …entrare in una taglia in meno è una soddisfazione, anche se da poco.

    Max & Co. è forse più “da signora” che non Max Mara…
    infatti per indossare i classicissimi abiti della linea principale e più costosa bisogna essere molto giovani, secondo me, per sentirsi bene, se no c’è il rischio déjà vu…

    bask, mò comè che sei così informato?!
    😉

  13. Io ho un ricordo inverso. Perché non mangiare e cacciarsi le dita in gola le rare volte che mangi fa sì che il peso cali e che si debba cercare abiti di taglie sempre inferiori.
    Avevo circa 20 anni ed ero a Londra un’estate. Vedo in vetrina dei pantalaoni carinissimi, a righine bianche e celesti, tipo jeans. Prezzo accessibile. Entro e comincio a misurare. Passo di taglia in taglia. Nessuna andava bene. Finché la commessa sconsolata mi dice che per trovare la mia taglia sarei dovuta andare in un negozio per bimbi. Mi sono sentita persa e mortificata. Ma ero entrata in un circolo vizioso.

  14. vabbbèè…all’1 andrò a farmi un giretto per saldi con any..giurogiuro che entrerò da max and co…giurogiuro che proverò una gonnina e riferirò..

    esatto willy..miss minnie la taglia 42 la indosserà quando sarà minnie-fantasmina..nel senso consuntissima..vi farò sapere se piacerò di più ai maschietti-fantasmini :))))))

    melania…io capisco. capisco perchè camilla ha un problema con il cibo, non così forte, ma ce l’ha. non mi sono fatta prendere dal panico, non ho letto tutto e di più, non mi sono sentita colpevole..cerco di starle vicino, ha fatto analisi che le è servita a poco..
    adesso vive con davide, è circondata dall’amore e forse imparerà a lasciarsi andare..a fidarsi del mondo, a capire che non sempre gl’altri ti abbandonano (suo padre).

    io ho un rapporto complicato con il cibo..mangio dove capita, mangio male, mangio non a tavola..per due anni mi faceva senso comprare da mangiare..le mie figlie sono state pazienti, si sono specializzate in sopravvivenza.

    adesso sono guarita mentalmente…e mi piace mangiare a tavola con un uomo..lo trovo sexy …

    il blog alle volte è un enorme confessionale..dove, grazieadio, non esistono giudizi, assoluzioni,pene,attididolore-miodio-mi-pento-e-mi-dolgo : siamo uomini e donne che cerchiamo di vivere meglio, al di là del bene e del male.

    cristina

  15. Cara Minnie
    a me piace mangiare, e lo dico proprio senza problemi, mi piace mangiare di tutto. Se vado al ristorante mi paice partire dall’antipasto e finire al dolce e bevo pure del buon vino se posso permettermelo.
    E quando ho qualche problemino o problemone che mi attanaglia mangio pure di più. Ed anche se mi sembra di sfogarmi non posso pensare che non ci provo gusto, cioè ci provo così gusto che mi rilassa.
    Capisco che ci sono certi età in cui è difficile accettarsi così come si è, e l’adolescenza è sicuramente difficile da questo punto di vista ma poi quell’età passa ed allora dobbiamo prendere coscienza di noi stesse.
    Dico DOBBIAMO perchè è un dovere che ciascuna persona ha nei propri confronti. Se uno si snete meglio a farsi ore ed ore di palestra va bene, se uno si sente bene con la 42 va bene lo stesso ma questo non deve pregiudicare la dignità di ciascuno.
    Io porto la 48 / 50 dipende dal negozio e non mi vergogno , anzi debbo dire che mi piacico pure. Le persone che si vedono cicce con la 46 mi fanno un po’ ridere ed in certi casi rabbia perchè purtroppo possono essere anche velenose se vogliono.
    Io non commento mai le altre donne, se sono rotonde l’importante è che siano contente di ciò che hanno.

    Sulla tua ragazzian, Minnie, non saprei cosa fare sinceramente. Spero che passi questo momento anche se è piuttosto lungo, gli auguro tanto amore che secondo me è l’unica cosa che aiuta sempre. Vedersi riflessi negli occhi di un’altra persona è un balsmao per la mente.
    Speriamo che cresca presto.

    Buon inizio 2008 e davvero tante cose belle.
    Ciao
    Clio

  16. Io mi amo molto, non me l’ha insegnato nessuno, mi amo e basta.
    Porto una 46 e ne vado fiera. Vado fiera dei miei fianchi larghi, delle mie cosce tornite, delle mie braccia tondine, del mio viso paffuto.
    Mi arrabbio anche io con le maison della moda che aborrono le taglie over 42.
    Mi arrabbio anche io quando sento dire da una 42 “oh…ho un pò di ciccettina, mi tocca tornare in palestra”.
    Se una mia ipotetica figlia dovesse ammalarsi, sprofonderei all’inferno, hai tutto il mio appoggio.
    E’ vero che non bisogna farsi troppe paranoie, ma nemmeno aspettare che il tempo curi. Il tempo NON cura. Noi ci curiamo, se vogliamo.
    Un abbraccio e in bocca al lupo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...