stime

ieri sera leggevo su rep gli articoli di zucconi e calabresi sull’iraq. perchè esiste ancora la guerra in iraq, anche se non pare.

 è morto il soldato americano numero 4.000. età media dei soldati americani vivi e morti : 20 – 21 anni…neanche ancora bamboccioni, da noi. I numeri degli iracheni sono stimati : ovvero non ci sono dati certi : anche nella morte ci sono differenze. Comunque i militari dovrebbero essere tra i 6.000 e i 9.000, i civili tra 85.000 e 89.000. Stime.

Ho letto l’intervista a paetrus, generale in capo..pare che le cose vadano meglio. Vanno sempre meglio, no?..Bush ha detto di essere addolorato ma che il male và estirpato. Il suo  boss, cheney, stà zitto. Rumsfield non c’è più, lui che la guerra l’aveva fortissimamente voluta insieme al vecchio george, che sà di avere un figlio cretino e gli tocca fare sempre tutto a lui.

Noi abbiamo perso 33 uomini, in iraq. Gli inglesi 175. Numeri reali, non stime.

l’ america tace. nessuno fà marce della pace davanti alla casa bianca, jane fonda ha 70 anni e il reggiseno se lo tiene perchè le tette non sono più quelle di una volta, l’11 settembre è lontano, al quaeda ogni tanto dice qualcosa.

l’iran come un avvoltoio aspetta che gli americani go home..poi ci sarà lo scannatoio sunniti-sciiti-curdi..lì neanche più le stime ci saranno.

noi, italiani brava gente, non sappiamo neanche che in iraq c’è ancora la guerra : l’importante è che le pompe di benzina facciano le pompe di benzina, in tv ci sia il grande fratello e dottor house, e silvio vinca le elezioni perchè così ci addormentiamo per altri quattro anni.

pubblico per i miei quattro gatti lettori, che solerti lasciano un piccolo messaggio che ha sempre un senso : ho bisogno di un ghost writer per scrivere un bel post da 70 commenti.

buona giornata, per noi. laggiù, nel deserto, senza neanche la pista dello zio Ho, morirà il ragazzino numero 4.001.

cristina

Annunci

8 risposte a “stime

  1. è che a questi post è davvero difficile aggiungere qualcosa….

  2. Cristina
    se 70 commenti facessero la differenza li metterei io tutti ma purtroppo nulla cambia i fatti e gli inevitabili numeri. So che 4000 ragazzoni belli e sani americani sono tantissimi ma gli 80000 civili americani, neanche tanto belli e sani, sono ancora di più.
    Ciao
    Clio

  3. Cristina, la gente non vuole sentire e preferisce non sapere. Meglio l’ignoranza. Che vuoi farci? Io soffro d’insonnia genetica (credo) e solo il pensiero delle prossime elezioni non fa che aggravare questa situazione. Non riesco a fregarmene, a cedere le armi. Non so… sono stata educata in un certo modo, sono cresciuta urlando rabbia e cercando certezze… mi sento sempre più un don chisciotte… notte (chissà?)

  4. non sono il ghost giusto topolina, e tu sei troppo esigente per farti scrivere qualcosa da un altro.
    Non trovi che queste vite buttate siano prive di un dolore pubblico e che questo le renda ancora più tristi e definitive? Qual’è il motivo per cui questi ragazzi muoiono? Non ci sono risposte, neppure nel loro paese.

  5. C’è ancora la guerra in iraq e la repressione in tibet e in cambogia mica sono a tavola a mangiare tarallucci e vino e il darfur e altri angoli di mondo dimenticati dagli uomini e sembra anche da dio, ma sono cose che non fanno audience, non fanno vendere i giornali, mentre qui a modena sono 3 giorni che si discute su un telo decorativo che il vento ha staccato dalla ghirlandina.

  6. che ti frega dei commenti, cristina?
    in fondo l’audience dei blog, salvo eccezioni, funziona con gli stessi criteri di quella televisiva.
    tutti a guardare il grande fratello pur di non pensare.

  7. hai ragione d..è che si pensa sempre che chi scrive un blog abbia una sensibilità un pochino più forte verso il mondo..e stia meno a guardarsi l’ombelico..
    ma non è così..mi ha ricordato mr b., che scrive post bellissimi, con pochi commenti, che quando ne scrisse uno sui mondiali di calcio ebbe 470 commenti o giù di lì…hai presente 470 commenti per il calcio?…una follia..

    poi uno scrive di penne o farfalle, o di amori infranti, e arrivano 90 commenti. I morti, e daniel gomez, forse varrebbero una riflessione collettiva, un interrogarsi sulla nostra civiltà e sui concetti di democrazia.

    sono contenta che però voi ci siate. e che i commenti siano seri..e non solo ..passavo di qui e ti lascio un bacio..
    daniel gomez merita altro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...