colla

Una sera a cena, si chiacchiera, chi di una cosa , chi di altre, si scivola su discorsi di bambini. bambini abusati. e arriva questa storia. arriva dentro di me e li si piazza. e adesso un pò si piazzerà anche dentro di voi.

bambina arriva in un consultorio per bambini abusati. ha un eritema molto forte per continui lavaggi. la ginecologa comincia a parlarle , a chiederle dolcemente come mai si lavi sempre così tanto.

perchè sono sempre piena di colla, in bocca, sulle mani, in mezzo alle gambe..non se ne va mai via anche se mi lavo sempre.

pensiamo ad una bambina qualunque, in una casa normale, in una città come tante, non uno slum di città del messico o rio de janeiro, nella nostra bella italia, ecco pensiamo ad una bambina con la bocca, le mani, la vagina piena di sperma.

adesso ve ne potete pure andare su qualche bel blog laccato ed elegante.

 

obbligando il mondo intero a capirti, a partecipare, a condividere le tue emozioni, tutto quello che provi, senza filtro alcuno. Questo è disarmante.

Annunci

10 risposte a “colla

  1. .
    è un mondo spaventoso.
    io non ho più fiducia che migliori.
    se almeno i bambini potessero salvarsi, per un po’.

  2. i bambini probabilmente si salverebbero se vivessero in un mondo di soli bambini
    Ziamminnie, capisci perchè è importante che ci siano persone come te che non si arrendono, che si lasciano coinvolgere e che cercano di coinvolgere gli altri? Anche se poi ci lascerai il fegato dallo stress, dalla rabbia e dall’angoscia, credo

  3. Orchidea Selvaggia

    Ecco perchè non risalire a coloro che abusano e appenderli per le palle finchè morte non sopraggiunga????
    Sono contraria alla pena di morte ma cazzo c’è un limite a tutto….
    Volevo dirti che ieri ho visto Mamma Mia, che la Meryl è strepitosa, il film bello, allegro, vivace, che la musica degli Abba è sempre eccezionale, che sono uscita un pò meno demoralizzata, che mi sentivo anch’io una dancing queen, ma dopo avere letto questo post mi sono sentita gelare….. e sono ripiombata nella più nera cupezza….
    E la domanda che mi tormenta è come sempre Cosa possiamo fare?
    Grazie comunque per la tua capacità di ricordarci realtà che spesso e volentieri releghiamo in un cantuccio della nostra coscienza e che invece dovrebbero essere sempre presenti …..
    Orchidea Selvaggia

  4. non é necessario essere genitori per rabbrividire e sentire nascere dentro un disperato bisogno di fare qualcosa contro; non é necessario…sicuramente risalta la nausea e la ribellione.
    Ah, sí: anche un certo livello d’impotenza.

  5. già parlarne, già sentirsela a pelle, già non fare i qualunquisti quelli che dicono evvabbbè tanto che ci puoi fare farà schifo ma, già scriverne.
    poi ci sono associazioni che aiutano questi bambini, e nel nostro piccolo qualcosa si può fare..fosse anche solo comprare la candelina di telefono azzurro a 8.50 euro..il nr 1.96.96 è gratis per i piccoli, ma t.a. paga la bolletta..ricordatevene quando vedrete i banchetti a fine novembre…
    poi va bene tutto il resto, ognuno fa quello che si sente dentro……..io mi sento questo : non è il migliore, è solo mio.
    perchè dopo un pò di parlare delle solite cose assale una nausea cosmica, e hai bisogno di vita vera.
    e quella bambina con la sua colla lo è molto di più di tanto altro.

  6. faccio finta di non pensarci…eppure quel racconto di tanti mesi fa si è piantato lì in mezzo al cuore…

    e vivermi ogni giorno la lotta alle poltrone di quei politici viscidi, vederli urlare sui giornali, ascoltare la gente che si preoccupa di chi sarà il nuovo primario….mi fa sempre più capire di essere nel posto sbagliato.

    Quella donna che vive ogni giorno queste mostruosità e si sacrifica – corpo e anima – per levare via dal cuore altrui quella maledetta colla meriterebbe molto di più delle nostre parole. Ma nessuno sarà mai disposto a darglielo.

  7. lo penso anch’io. penso che nessuno potrà ripagarla dello schifo che vede, dei sorrisi che deve inventarsi con quei bambini, della rabbia per non riuscire a fare di più. noi possiamo solo dare un pò di luce, un pò di visibilità, un pò di ammirazione..è poco, ma il nulla fa più male ancora.

    studia verdolina ehhhh :))))))))))))))))

  8. … da morirne.
    Morire soffocati solo al pensiero di quella colla.

  9. un forte abbraccio.
    sei una grande donna.

  10. uhuh..santasubito, praticamente :))))….penso che sia una grande donna quella che tutti i santi giorni vede le bambine con la colla addosso..a noi questo, grazieadio, è stato risparmiato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...