mannaggia-a-te

Ci sono rapporti che nascono senza simmetria, dove i rapporti di forza sono totalmente squilibrati, esiste un carnefice ed una vittima, con una serie di alternanza dei ruoli.

Vivere una storia così è devastante, e stare vicino ad una persona che vive un rapporto così è difficile.

Devi avere fiato da vendere, pazienza illimitata, è come parlare ad un muro di gomma, rimbalza tutto..c’è sempre un ultimo sms, un ultimo chiarimento, il tempo per un amplesso che sia davvero l’ultimo, ci si inventa un altro amante per scatenare ire funeste, ci sono amici che perorano la causa come se di anni se ne avesse 15 e non assai di più.

Mestamente ascolto l’ennesima telefonata, mestamente rilascio un parere che non verrà preso in considerazione, guardo l’ora è tardissimo, sospiro, senti devo farmi la doccia , ci sentiamo nel pomeriggio, mi dispiace che tu stia male, si io bene, ma mi pare poco carino raccontarlo, e poi è davvero tardi.

La tenda di soccorso rosso apre alle 6.30 del mattino.

E’ che ti voglio bene, mannaggiaate.

Annunci

11 risposte a “mannaggia-a-te

  1. minnuccia, la tua tenda rossa apre alle 6,30 del mattino, ma mi da anche l’idea che chiuda alle 6,25 del mattino dopo

  2. pipù..posso dare il tuo numero?????

  3. Forse non è la mia giornata: non ho ben compreso questo post. Sarà il freddo che non mi fa ragionare..

    Ti lascio petali di fiori.

  4. ciao marco …parlo di quelle storie in cui i due attori principali si massacrano a vicenda..s’insultano, poi fanno la pace, poi litigano, poi si mollano, poi si riprendono, poi uno s’innamora e l’altro no, poi succede il contrario, nessuno dei due parla la lingua dell’altro, uno dice si l’altro ni, che parebbe un si e un no, ma è ni..

    allora quando qualcuno vicino a te vive una storia così, aiutarlo è impossibile..ascolti, soccorri, dai consigli inascoltati, versi acqua ossigenata sulle ferite, e la rimandi sul campo di battaglia.

    estremizzando, vedi la guerra dei roses.

    grazie per i petali di fiori :)))))

  5. I miei 50 anni mi fanno comprendere la tipologia di queste persone, e le tengo alla debita distanza.

    Dolcemente.

  6. conosco fin troppo bene i rapporti asimmetrici.
    sto ancora curando le ferite che mi ha lasciato.
    non c’è consiglio che tenga, secondo me.
    devi capirlo da sola/o.
    devi sbatterci la testa talmente forte da capirlo.
    altrimenti vai avanti, con un ultimo sms, ecc. ecc. all’infinito.
    sperando che un giorno, magari non tanto lontano, qualcosa cambi.

  7. neanche a farlo apposta, rileggendo il tuo post sono tornata indietro nel tempo…è vero quello che dice Melania: deve sbatterci la testa, e quando toccherà il fondo troverà la forza per risalire. L’ho provato e so che è così. I consigli non servono a niente, solo dentro di sè ognuno trova la forza di ricominciare ed è dura, durissima, ci vuole tempo, tanto, ma come dice il proverbio: il tempo è un gran dottore…

  8. Concordo con Silvia e Melania che i consigli servano a poco o niente e chi vive storie del genere deve arrivare al fondo da solo per ricominciare a risalire, ma c’è bisogno di sfogarsi, di sentire questi consigli, anche se si sa che non li si ascolterà, uno specchio in cui guardarsi e vedersi di volta in volta come forti querce o fragili ramoscelli. sapere che c’è qualcuno che comunque è lì per te, per darti del coglione, passarti i fazzoletti e gioire con te e per te. ma sono anche dell’idea che poi un bastone cui appoggiarsi nella salita sia utile, magari non lo usi troppo, ma il solo sapere che è lì dà coraggio.

  9. tranquilline ragazzine :))) la compagna minnie ha la sua tenda soccorso rosso sempre aperta, mattinopomeriggioseranotte, the caldo, consigli , scimitarre in caso uno volesse recidere il cordone ombelicale..

    chiude per manutenzione , quando minnie ha bisogno di coccole, di carezzine morbide, di essere abbracciata, di qualcuno che la strapazzi un pò…

    si assicura : poca gentilezza, maglioni di shetland, qualche vaffanculo, e un paio di calci quando si esagera.

    questo serve a non essere troppo melensi, a non pensare che le albe e i tramonti siano qualcosa di diverso da albe e tramonti, e che l’ultimo bacio l’ha girato muccino ed è un film

    il resto è .

  10. giusto sì, brava, è importante essere riportati con i piedi per terra, e sentirsi mandare affanculo è molto catartico, da’ la sensazione che l’altro sia un essere obiettivo, ragionante e in ascolto….
    saremo strane noi? ma anche per me è così :))

  11. un’amica vera, o un vero amico, è quella/o che ti dice ciò che pensa anche quando non ti piace, che ti offre una spalla pur non condividendo le tue scelte.
    a volte c’è bisogno di essere bistrattati da chi ci vuole bene disinteressatamente, purchè non manchi la disponibilità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...