entrano dentro e lì rimangono. come persone.

lo sto leggendo piano,centellinando le pagine. non ti consola, mazzantini. non offre soluzioni facili, non una bella storia d’amore magari un pò travagliata ma scontata, gemma non offre scampo : è ruvida, si apre e si chiude, ti colpisce .

facciamo l’amore. il suo corpo è un mucchio d’ossa. Sudato, ricade accanto a me. Tossisce, una tosse cupa, corta. Mi sorride , graspi di rughe sul viso di un bimbo.Torna a guardare il televisore. La pubblicità di una macchina. E poi la ragazza impiccata con il golf  rosso con le gambe aperte, tozze come la mucca della sua stalla.

Persi il bambino due giorni dopo. ero in redazione, sentii quel fiotto tra le gambe..mi tirai giù i collant ed il resto..c’era un piccolo pantano di sangue e coaguli che continuava a colare….diego arrivò correndo sentii i suoi passi come schiaffi sul selciato. mi buttai addosso a lui con la bocca aperta, affogai nella sua giacca..l’ho perso.l’ho perso. l’ho perso.

ci sono libri che ti entrano dentro. e lì rimangono.

Annunci

6 risposte a “entrano dentro e lì rimangono. come persone.

  1. Cristina cosa mi hai fatto tornare in mente stanotte.
    Non ci pensavo da tanto tempo.
    Non c’entra mica tanto col tuo post.
    Ma i pensieri volano e si poggiano dove vogliono e dove meno ce l’aspettiamo.

    Notte, gelida notte

  2. Proprio così. Ci sono dei libri che non finiscono mai di stupirci, e sono sempre in attesa di essere aperti per provare nuove emozioni, che abiteranno per sempre nei nostri cuori.

  3. l’ho comprato stamattina, prima del lavoro, nella libreria sotto la stazione, entrata di corsa, preso e uscita.
    non potevo perderlo.
    felice e stupita (ma non poi tanto) di questa scelta che, ancora una volta, s’incrocia con la tua.
    sincronicità.

  4. ti piacerà, D…tantissimo. ne parleremo.

    ti abbraccio, mel :)))

    già, Marco. come le persone

  5. “La speranza appartiene ai figli. Noi adulti abbiamo già sperato, e quasi sempre abbiamo perso”
    Difronte a queste parole della Mazzantini che amo molto mi sento di non condividere il suo pensiero. La speranza appartiene anche a noi adulti.

  6. Sì, voglio sperare che la speranza appartenga anche a noi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...