ho 17 anni e mi piace fare la puttana

L’articolo di oggi sulla Stampa è di quelli che quando li leggi ti chiedi quanto sia vasto il mondo e quanta parte tu non conosca.

Retata in corso Potenza, prostitute anche minorenni..portate davanti ad un giudice donna, interrogate.

Sabina (sarà un nome d’arte) dichiara di avere 17 anni, di essere rumena, di voler nella vita fare la puttana.

Che le piace come lavoro perché guadagna tanti soldi, e non vede l’ora di avere 18 anni per andare a fare la ballerina nei night , per averne di più. Di soldi.

L’hanno messa in una struttura protetta, con psicologhe ed educatrici, lei chiamava il suo ragazzo (anni 30) e la mamma , che dalla romania è arrivata per garantire. Che la figlia vuole effettivamente fare la mignotta.

Esistono molti modi per guadagnare soldi, questo è uno di questi. Anche succhiare cazzi ai produttori televisivi o ai politici, ad un barone per un esame, è un modo veloce per ottenere un lavoro, una laurea.

E’ libertà questa , Roberto? E’ la nostra libertà di intellettuali che si baloccano con i sofismi, è la libertà dallo stato tiranno ? Che libertà è voler a 18 anni battere su corso potenza o farglielo venire duro ad uno che potrebbe essere tuo nonno per andare a fare la velina?

Nessun giudizio, se non un senso di pietas per vite dove i soldi contano più della propria dignità personale.

Tornerà in corso potenza, la piccola rumena. E conterà euro su euro, con occhi vecchi e avidi.

Mamma penso che il campetto scout invernale si farà in montagna..

Non ci puoi andare Violetta

Perché?

Perché non ci puoi andare con i jeans e le all star, e soldi quest’anno non ce ne sono.

Ho occhi troppo giovani e braccia troppo vecchie per fare le marchette.

 

Cristina

Annunci

8 risposte a “ho 17 anni e mi piace fare la puttana

  1. Queste sono parole di una mia cliente molto giovane:

    “Ci si abitua a tutto… Io voglio guadagnare bene, ed essere libera. Ho comprato un appartamento in un anno con il mio lavoro, ci sono uomini e donne che mi desiderano, perchè io sono giovane e bella, e li faccio come non mai, e in quei momenti possono dimenticare le amarezze della vita. In cambio chiedo soltanto soldi…

    Un anno e mezzzo fa postai “Mercenarie del sesso” http://heavenonearth.ilcannocchiale.it/2007/06/05/mercenarie_del_sesso.html” , se ti va di leggerlo comprenderai il mio modo di vedere…
    P.s. Io non ho mai chiesto a pagamento.

  2. per venire a trovarti Cristina, bisogna essere un pugile, di quelli che allenano gli addominali non per fare i fighetti, ma per 15 riprese. Tu martelli sullo stomaco e non eviti il combattimento. Allora da vecchio pugile suonato, dico a Te e a chi legge che di questa società ne portiamo peso e colpa. Distribuiti diversamente certo, ma i clienti di quella ragazzina girano in città, si vantano delle loro imprese. Ma questo è il sintomo,perchè la malattia ce la portiamo dentro, nei valori gettati alle ortiche, nei rapporti umani usa e getta, nell’idea del successo e dell’arricchire facile. Arricchitevi chiosava il Psi negli anni ’80 e in tanti hanno cercato la via d’uscita alla rivolta che era diminuzione del superfluo, regole condivise, giustizia ed equità. Ma perchè cazzo dico queste cose, tanto siamo memorie labili dove scandalizzarci dà emozione e il nuovo scandalo sostituisce il precedente. Perchè Cristina in fondo vorremmo vivere meglio e non capire di essere in mezzo alla merda, vorremmo fare poca fatica e salvarci. In fondo vorremmo poco, solo l’impossibile. Non siamo anime belle e per quella ragazza a cui forse qualcuno spiegherà che si può vivere in altro modo, il resto degli spettatori si sentirà autorizzato a considerare d’aver fatto, sentito, cambiato. Ecco siamo spettatori per scelta e gli spettatori non sono mai liberi, se non di andarsene.

  3. Questi episodi mi sconcertano, lasciandomi senza parole. Capisco e provo pena sincera per le donne costrette a fare questa vita, ma non comprendo chi desidera impostare la propria vita in questo modo.
    Nessun giudizio di tipo moralistico: solo tanto sconcerto.

  4. Ciao minniecristina che da un pò non ti leggo perchè son persa in tante cose ma che il tuo blog è bello come sempre.

    Non so cosa commentare. Quando leggo queste cose ho bisogno di una lunga riflessione per farmi una opinione.

  5. eccomi qui..tornata nel mondo, dopo una giornata passata a guardarlo girare senza di me..gran bella cosa, a dire il vero..
    sapete cosa mi colpisce sempre quando scrivo queste cose?..i numeri. ovvero : wordpress mi dice che sono passati a leggere questo post 250 persone. commenti 3. vuol dire che non “buca”, perchè non parla di sentimenti, non è lacrimoso, non è sexy, perchè uno non ha tempo, perchè tanto è NORMALE CHE UNA DI 17 ANNI VOGLIA FARE LA PUTTANA, perchè non si risolve un cazzo di niente, perchè io ci vado con le 17enni rumene e sono fighe e non rompono i coglioni dopo, perchè ..non lo so perchè..me lo dite voi 247 ???

    roberto..tu ed io la pensiamo alla stessa maniera su un bel pò di cose..

    grazie a tbl e francesca..come sempre :))))

  6. e che posso commentare secondo te?

  7. Ciao Minnie,

    in definitiva, nel momento in cui la societá ci fa capire che se hai soldi esisti e se non li hai no, beh, in quel momento voler fare la puttana, se non ci sono altre alternative, diventa normale. Diventa il mezzo con cui puoi esistere. E credo che il problema non siano (solo) i clienti. Ma tutta la gente che pensa che i soldi diano “esistenza”. E che se non li hai, beh, allora sei un essere umano di seconda (o terza o quarta o centoventesima) categoria.

    La ragazza in questione, in definitiva, é semplicemente coerente. Anche se la cosa fa una tristezza micidiale.

    Ciao,
    R

  8. Viviamo in un mondo moralista, se a lei piace veramente, lo faccia pure. Come tutti i giochi, in un grande guadagno sta un grande rischio. Tante prostitute vengono derubate, picchiate e uccise. Non dimenticatelo mai.
    Non e` la spregiudicatezza sessuale o l’avidita. Il vero problema e` quello di mettersi nelle mani di uno sconosciuto per pochi soldi. Ritengo fondamentale la scelta del cliente e la legalizzazione della prostituzione per tutelare ed educare le giovani che amano prostituirsi, perche inconsapevoli dei rischi o per scelta.

    Grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...