i giorni in cui il dio cristiano, il dio ebreo, il dio mussulmano, si dimenticarano di aprire gl’occhi

il genere umano perse la sua verginità probabilmente quando caino uccise abele. da allora tutto fu permesso. tutto ci fu accordato : che se uccidi tuo fratello puoi ammazzare tutti.

ho letto ieri su rep la recensione di natalia aspesi su un film , presentato a cannes, che uscirà sui noi schermi il 9 gennaio : valzer con bashir. la tecnica è quella del fumetto, come persepolis.

il regista c’era. era un soldato israeliano , di quelli che sorvegliavano il grande campo di sabra e chatila.

bashir è bashir gemayel il signore della guerra cristiano maronita che guidò le falangi dentro il campo e fecero la mattanza. finì poi ammazzato da non si sa chi, ma poco importa.

erano alleati di israele, e fecero il lavoro sporco, mentre israele si distrasse un attimo, lasciando accese le fotocellule elettriche perchè di notte è buio e serve la luce per macellare gli animali e gl’esseri umani.

i terroristi erano stati portati via dal campo nei giorni precedenti, quindi c’erano bambini, donne, anziani.

li massacrarono per tre giorni. il mondo non vide e non sentì. sharon , allora ministro della difesa israeliana alzò il dito come un imperatore romano e se ne lavò le mani.

uscirono dalle baracche bambini e mamme con le braccia alzate, come gli ebrei dal ghetto di varsavia : ma la pietà era in vacanza, come a varsavia.

il dio cristiano, il dio degli ebrei, il dio mussulmano, così pietosi, così infinitamente buoni, così giusti , avevano gl’occhi chiusi.

il mondo, quando li riaprì, condannò. sharon si dimise, ma nel 1996 divenne ministro degli esteri e nel 2001 primo ministro.

i bambini di sabra e chatila non divennero mai grandi.

ho trovato un video. dura 3 minuti, neanche tanto. meno di certe canzoni.

da allora ne sono successe molte altre si sabra e chatila , e tante altre ne succederanno.

ogni tanto ricordiamo, ogni tanto facciamoli rivivere, ogni tanto voliamo alto con i pensieri.

immagini e parole e urla da sabra e chatila

Annunci

6 risposte a “i giorni in cui il dio cristiano, il dio ebreo, il dio mussulmano, si dimenticarano di aprire gl’occhi

  1. Tutti quelli Cris che dovrebbero avere gli occhi aperti li chiudono, dalle divinità agli uomini e continua a succedere. E quello che non capisco è perchè con le nostre bocche piene di parole che suonano come giustizia, democrazia, libertà tutto ciò accada senza che i nostri sonni non vengano almeno un poco disturbati.

  2. non penso sia così, almeno per me, per te, e quelli che passano di qui. a me ha fatto effetto il video, non mi ha lasciato indifferente, non ho pensato vabbè tanto risuccederà..io non lo penso mai, e non mi arrendo mai allo schifo che gira.
    almeno questo, willy, ce lo dobbiamo. ognuno ha una sua coscienza, e la mia è sveglia.
    è per la mia dignità.
    i nostri governanti, quelli che tutti noi abbiamo eletto, tacciono.
    si vede che non hanno coscienza.

    buongiorno, qui c’è neve a gogò..la gioiosa macchina da guerra del chiampa non funziona, le strade sono sporche, nessuno passa a pulire..vado a lavorare a piedi, non possedendo un cane da slitta :))))))

  3. che rientro orribile, cristina, con le immagini dei bambini di gaza.
    vorrei non vedere, come ho fatto per tutti questi giorni, non ho visto, nè sentito, nè ascoltato.
    ma adesso mi chiedo che senso ha?
    e, soprattutto, cosa possiamo fare noi?

  4. E’ difficile commentare un video come questo. E’ sempre difficile commentare le barbarie dei nostri simili. I morti che siano Israeliani, Palestinesi o di qualunque altra nazionalità sono creature innocenti che non hanno potuto vivere una libertà negata fin dalla loro nascita.
    Ed i nostri politici tacciono preferendo voltarsi dall’altra parte, un po’ come fa Dio.

  5. buon anno Cristina, come stai?

  6. ciao temp:))))))) ogni tanto si torna ehhh…sto bene, m’indigno come sempre, cerco di vivere al meglio, di sorridere, di incazzarmi il meno posssibile anche se è una di quelle cose da mulino bianco…insomma vedo gente vado in giro, come dice moretti:)))

    e tu come stai?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...