le vecchie ogr dal fascino sottile

a noi che andavamo alle feste aspettando questa

l’archeologia industriale ha un fascino sottile. le vecchie officine dove riparavano i treni sono state in parte risistemate, lasciando quasi tutto intatto..il battuto di cemento con le macchie di grasso, i mattoni a vista, i soffitti altissimi, le piglie in ghisa, i binari  dove entravano le carrozze da riparare, i vetri ‘ opachi delle enormi finestre..

Costruite a metà dell’800 sono state abbandonate verso il 1970, e recuperate ora , dicono saranno sede di una permamente di arte modernissima e workshop per studenti.

Per ora , in queste sere d’estate, fanno concerti, insegnano a ballare il tango, e proiettano film.

Occupando solo una piccola parte e lasciando il resto vuoto, sei in uno spazio di luce con il buio intorno, rischiarato dalle immagini proiettate sullo schermo, o come ieri sera, dalle luci che illuminavano i suonatori di flamenco, gipsy, sambe dolci  e lente…

non c’era molta gente e si stava benissimo.

ci sono momenti da cui non ci si vorrebbe staccare, in cui hai la consapevolezza di essere nel posto giusto con la persona giusta.

la musica scorre, avvolge, porta ricordi, lascia ricordi.

nessun mare, nessuna altra città , aveva ieri sera un’atmosfera così sensuale come un vecchio capannone immerso nel buio .

 

 

 

Annunci

2 risposte a “le vecchie ogr dal fascino sottile

  1. e lo credo….li aspettavamo sì, quei lenti struggenti, per stare abbracciati nella musica e sognare….

  2. hai reso perfettamente l’idea… proprio così…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...