risposta ad animucciapunk

e così l’altra sera mentre mi prendevi gentilmente ingiro per essere andata a vedere “cheri” oh my god un film cooosssìììì  un pensiero lieve come una piuma ha attraversato le parole è entrato nei miei circuiti neuronali si è attorcigliato alle sinapsi colorandosi di rosso sangue ecco un pensiero così ha preso possesso del suo territorio e lì s’è piantato come un fantaccino ben addestrato e mica se ne va e finalmente ha vinto sui sette anni di titubanze di resistenza resistenza resistenza per dire ma belle eccoci al dunque eccoci a dover indossare i famosi paraginocchi paragomiti paratesta perchè se questa voce non dovesse più esserci se questo uomo dovesse andarsene ecco dovesse proprio proprio proprio io sarei assolutamente totalmente con il culo per terra che non sarà fine da dire ma rende l’idea e con questo ho già detto tanto che il resto lo si capisce e quindi animucciapunk non so come si fa a trattenere qualcuno perchè una storia che comunque ha delle difficoltà oggettive stia superando il settimo anno perchè si anzichè no perchè mi piace ancora perchè non mi sia stufata perchè abbia superato dei momenti in cui ho detto adesso lo lascio e invece non è successo non voglio neanche chiedermelo troppo forse una chimica come any potrebbe spiegarmelo sarà una questione di ormoni che s’intrecciano o magari lo sa la zauber lei che s’intende dell’anima umana ecco io non lo so bene perchè e mi sarebbe complicatissimo lasciarlo dovrei levare il pensiero lieve come una piuma dai miei circuiti neuronali districarlo dalle sinapsi lavarlo dal sangue e renderlo al mondo e quindi per rispondere alla tua domanda animuccia penso sia molto più difficile lasciare un pensiero che trattenerlo lasciare una mano che stringerla spegnere una voce che ascoltarla abbracciare un corpo che un fantasma le virgole i punti i due punti i punti interrogativi e quelli esclamativi metteteli voi oppure leggete a voce alta senza fermarvi e alla fine tirando il fiato respirate l’aria bella e non importa se non avete capito niente neanche io ho capito il perchè di questa storia

 

and i don\’t know to do

Annunci

2 risposte a “risposta ad animucciapunk

  1. eh. lasciare è facile se quella cosa o quella persona non ti interessa, se sei legato non sei tu a lasciare. se poi l’altro decide di lasciarti, allora è facile, nel senso che non puoi farci niente, non devi fare niente, non è in tuo potere e basta. non serve che cerchi modi, tattiche, che tu sia bella o interessante, o divertente, l’altro ha deciso -purtroppo per te è semplice nel senso che è andata così, non hai sforzi da fare. muori dentro, magari, piangi, ti disperi, ma a me al limite riesce più facile questo che, appunto, attrarre e trattenere. Attrarre e trattenere significa per me che in te c’è qualcosa che tiene l’altro, e che tu hai e continui ad avere questa qualità, di bellezza, di fascino, di profondità, di allegria, di cultura, di non-noiosità, di quello che è, di capacità insomma di attrarre e conservare amore. e questo per me è difficilissimo, mi sembra che sia un impegno, una fatica, una cosa molto difficile, mi sembra più naturale che ad un certo punto l’altro si stanchi, e non saprei come trattenerlo. Sono bacata? sono complessata? sono insicura? sì. le mie esperienze mi hanno portato a questo: difficilissimo attrarre e mantenere, facile lasciare, soffri e finisce la storia. quando sento descrivere qualcuna come “con lei non mi annoio mai” mi sembra di essere in presenza di un miracolo, il massimo, per me irraggiungibile. è difficile stringere una mano che non vuole essere stretta e abbracciare un corpo che non vuole essere abbracciato.
    ma tu non mi dare retta, tu non sei me, vivi oggi e goditi la tua lunga storia, respira profondamente e goditi l’autunno e il freschetto che invita a coccole e chiacchiere 🙂
    che poi ho fatto un commento lungo che tanto valeva riaprire un blog…

  2. te l’ho detto che devi riaprire il blog ehhhh :)))

    hai ragione quando dici che se uno ti vuole mollare non c’è storia. ti lascia e via. grosse chance non le hai. oddio, magari si. so di scene pietose, lacrime, urla, strisciamenti, e alla fine qualche risultato l’hanno pure ottenuto, magari due scopate in più. ma nè io nè te siamo quel genere di donne. noi si piange in silenzio, da sole, con un’amica, noi si sbandiera la nostra forza apparente, si va avanti e vaffanculo.
    secondo me sul fatto di continuare a tenerti qualcuno non dipende da te..cioè ognuno è fatto in un certo modo e piaci per come sei..e l’altro sta bene con te , non si annoia, ti trova interessante, intrigante…ma pure tu lo trovi così, che uno schifoso e noioso chi se lo tiene ????
    la nostra estate è finita, animuccia..ancora un week end e poi si torna alla normalità. a metà ottobre riprenderò la mia unipop e mi sono preiscritta alla palestra holden..1 giorno a settimana a scrivere.
    non sono triste, per l’estate finita. volessi una storia diversa lo lascerei..per ora va bene così, domani, chissà.
    domani magari al pam m’imbatto in un uomo assolutamente fantastico e via…..
    bisogna crederci al domani, amica mia.
    assolutamente.

    un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...