perchè non mi è piaciuto baaria

Non penso che bisogna essere meridionali per amare o meno il film di tornatore. Non è lì il problema.

Innanzittutto non ha sceneggiatura : dialoghi poveri, senza particolare appeal – niente a che vedere che sò con le ombre rosse di maselli, che pur essendo girato tutto in interno, ha una sceneggiatura robustissima, o vincere di bellocchio, film con una struttura forte, con una bella regia e una recitazione della mezzogiorno strepitosa.

Tornatore ripropone alcuni passaggi di Nuovo Cinema Paradiso e L’uomo delle Stelle, quindi niente di nuovo. Ripete in continuazione le scene in cui i personaggi corrono e poi cambiano volto per dare il senso del tempo che passa ma fatto due volte non è che puoi pipparci tutto il tempo così, pure i serpenti neri sono già stati visti in molti altri film e lui li propone non una , non due, ma enne volte.

Non parla di mafia, liquida portella con un titolo sul giornale, penso che la sicilia di quegl’anni fosse ben peggio di come la racconta lui, e anche il suo essere comunista è lieve, non ha offeso neanche berlusconi :))

Lui ha detto che a venezia non ha vinto perchè era comunista, ma non penso proprio. perchè ben più schierato è stato il fim di placido che ha suscitato reazione molto più forti epperò la trinca ha vinto il leone come migliore attrice protagonista.

E’ costato molto e medusa sicuramente vuole rientrare dei suoi soldi, quindi lo candideranno all’oscar…sappiamo che gl’oscar sono anche politica, sono business, e bisognerà vedere quanta forza avrà medusa.

Abbiamo visto cos’è successo con gomorra.

Avevano previsto di mandare vincere di bellocchio , che qualcosa da dire aveva.

Ma bellocchio è troppo scomodo per andare a hollywood.

buona serata

Annunci

9 risposte a “perchè non mi è piaciuto baaria

  1. Se il film non è piaciuto ok, ma perchè farne sempre una questione politica? Anche il film di Placido è prodotto da Medusa, ma Michele rivendica, si incazza, batte i pugni sul tavolo della conferenza stampa e riesce più simpatico del pacato Peppuzzo al pubblico di sinistra, anche se, a mio modesto avviso, rispetto a Tornatore è una mezza pippa. Dei film non posso dire perchè non li ho ancora visti, ma già le polemiche all’inaugurazione della mostra mi avevano dato da pensare.
    Se solo riuscissi a rassegnarmi al fatto che al cinema ci devo tornare da sola…

  2. non ne faccio una questione politica. se tu andrai a vedere il film di tornatore lui fa dire al padre del protagonista morente che la politica è una bella cosa, e il protagonista di professione fa il politico. è stato tornatore a dire che non ha vinto a venezia perchè il suo era un film comunista, ma è un comunismo lieve , naif, . negl’ultimi due anni ho frequentato il corso di storia del cinema all’università popolare e ho imparato (un pochino ehhhh) a guardare i film con occhi diversi, a fare attenzione a certe cose, a come è stata usata la macchina da presa, alla sceneggiatura, ma soprattutto abbiamo commentato spezzoni di grandi film e ti rendi conto della differenza.
    per questo dico che da uno come tornatore non ti aspetti un film così..
    il film di placido è meglio strutturato, ha una sceneggiatura che regge, è ben recitato.
    e bellocchio…beh…bellocchio ha fatto un bellissimo film.

    nì, se vuoi vengo io al cinema con te :)))

  3. per me Baarìa è un capolavoro e mi importa assai poco la parte politica della produzione.
    Q è un romanzo magnifico eppure è edito da Einaudi.
    Al cinema non sto a guardare l’aspetto tecnico, ma mi lascio prendere dalla magia delle immagini, se c’è e quando c’è.
    In Baarìa c’è, ma credo davvero che, per intenderla appieno, bisogna aver sentito almeno una volta nella vita lo scirocco bollente che ti squaglia le ossa.

  4. fatti una domanda, cri.
    Se qualcuno dovesse fare un film, in un futuro prossimo venturo, di questi nostri anni, girato dal punto di vista della gente comune, dei poveri, dei diseredati, non rappresenterebbe forse la morte di falcone e borsellino come titoli di giornale? E forse ci sarebbe qualcuno che partecipa ad una manifestazione ad un funerale di stato, ma soprattutto si continuerebbe a nascere, vivere e morire.

  5. baarìa rappresenta la storia nella Storia, questa la sua forza.
    mi ha fatto venire in mente La storia, di elsa morante, la stessa poetica delle piccole cose, mentre intorno il mondo cambia.

  6. hai ragione, alla fine il film è una magia. a me baaria sta magia non l’ha fatta, al di la di tutto. forse è per questo che ho cominciato a guardarlo con occhio più tecnico…neanche a maura ha comunicato niente, e lei è un’ altra che va moltissimo al cinema.
    il cinema è un’arte, come la pittura, come la musica..se un quadro non ti prende non c’è niente da fare…
    io dovessi rappresentare la morte di falcone riprenderei una buca e due cicche spente ai bordi.
    ma non sarò mai una regista :)))

  7. Adesso si impone che io vada al cinema, anche da sola.
    Mi son persa Woody Allen, ma questo non me lo lascio scappare. Voglio poter dire che cosa mi ha provocato dentro, visto che ultimamente sono abbastanza abulica.
    Ciao ragazze. 😉

  8. ola chica..vai a vedere e vieni a dirci..:))

    mi risparmierò FEDERICO BARBAROSSA con bossi che recita..:))

  9. (nota vanitosa, di una a cui hanno detto più volte ‘hey, somigli alla mezzogiorno!’ ihihihihiiiiiiii)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...