per piacere, amami poco se vuoi amarmi a lungo

non so se sia bello, meno bello ,brutto, assai brutto, normale , il Natale .

 il Natale è.

è quello che eravamo, sedimentato dentro, è quello che siamo ora , un po’ più segnati dalla vita, dalle rughe, dalle sconfitte, ma anche dal bello delle vittorie , delle cose fatte per bene, dall’amore.

è il piacere di respirarne l’aria, di piccoli pacchettini, di ricevere.

è il brivido caldo di un abbraccio, di un bacio, di una mano.

non mi piace il cinismo a Natale.

e neanche l’ipocrisia del vediamoci tutti un giorno su trecentosessantacinque.

mi piace l’odore buono del Natale.

è il mio odore bambina.

Annunci

18 risposte a “per piacere, amami poco se vuoi amarmi a lungo

  1. mah… faccio fatica a pensare al natale. lo stesso discorso vale per il capodanno e un po’ tutte le feste. forse se potessi sbizzarrirmi andando in giro per negozi a fare compere sarebbe un minimo diverso. un minimo, per l’appunto. ma dato che non è possibile… cerco di non pensarci, di non vedere luci e allegria che troppo spesso mi sanno di forzato. il natale mi piaceva quando le mie figlie erano piccole. quando credevano in Gesù Bambino. quando si faceva l’albero e il presepio. quando si andava a raccogliere il muschio, le bacche e i rami di sempreverde per il presepio. ora aspetto che passi. e non per cinismo.

  2. ho voluto scrivere, Maria, una cosa bella del Natale. perchè girando per blogggssss si leggono cose tristi, opache, ben che vada pragmatiche. Ma Natale è quello di bello che è dentro di noi, e facciamo sempre così in fretta a dimenticarcelo…ma forse perchè fa più audience scrivere qualcosa per cui gl’altri ti compatiscono, ti danno pacchette sulle spalle, applaudono ai dolori di werther…sarà , Maria, che chi ha avuto la sua bella parte di werther dopo le viene da vomitare al solo ricordo vago…

    bacibaci..

  3. a volte si ha bisogno anche di pacchette, compatimento e comprensione, che ci vuoi fare…ormai credo che non faccia più audience il ritrarsi di fronte al natale, è cosa abbastanza diffusa, sarà che siamo in buona parte scoglionati, delusi o comunque stanchi e già sopportiamo con impegno la vita di tutti i giorni…
    giusto però che superando la fase si rabbrividisca al ricordo!

  4. nevica anche se non è natale

  5. è vero animuccia,che si ha bisogno di pacchettine. e di sentire il calore degl’altri.
    e che ognuno scrive quel che gli pare.
    io mi auguro sempre che sia un po’ una posa, un vezzo e che fuori di qui le cose siano abbastanza diverse, sicuramente migliori.

    antonio, qui fa tantisssssimo freddo..ma non nevica..

    nannadolce

  6. Mi accorgo di approfittare del Natale per gratificarmi con quello che in altri periodi mi provocherebbe sensi di colpa.

  7. tipo mangiare tre fette di panettone ricoperte di nutella ?????

    buongiorno 🙂

  8. No,diciamo piuttosto spese straordinarie. Buongiorno a te.

  9. io un piccolo passo verso il natale credo di averlo fatto. poco fa ho preso un appuntamento con la mia parrucchiera per un “restauro”. poca roba, lo so. poi sto resistendo a una maledetta tentazione e sto cercando di archiviare in uno scaffale il più lontano possibile tutto quello che mi ha fatto o mi fa stare male. cerco pensieri che siano il più possibile soffici, proprio come la neve che qui sull’isola non arriverà…

  10. forse dobbiamo sforzarci di essere positivi, no?..tanto per provare..magari funziona 🙂

  11. Natale è la neve, le renne, gli alberi imbiancati. Proprio per questo dev’essere più bello nell’emisfero meridionale…

  12. Ecco: il Natele è quello di quand’ero bambina, e di quando era bambino mio figlio.
    Adesso aspetto che passi, anche se quest’anno il tutto, non so perchè, e ad onta del mio stranissimo stato d’animo, mi sta pesando molto meno.
    Notte Minnie.

  13. Via, Natele è il massimo: fa tanto Lino Banfi. :/

  14. e poi nico, devi rendere bello Natale a tuo papà..ne ha bisogno..e diritto..

    buona giornata a tutti…MENO 3 GRADI…

  15. pioggia e freddo, un grigiore spaventoso… tempo da stare a letto sotto un piumone a leggere e dormicchiare… (invece ufficio…)

  16. nevica…
    in questi giorni la colonna sonora che mi risuona nella mente, nonostante gli sforzi che faccio per non diventare pesante per gli altri…per le mie figlie, per gli amici che mi cercano, per i miei fratelli e sorelle che vedrò a natale, (e lo farò volentieri, che ci vogliamo bene), è questa:

    ma passerà… aspetto i biancospini.

  17. Io contino ad associarlo ai trenini elettrici, sarà la mia età avanzata ma mi spiace non vederli più nelle vetrine. Un caro saluto,

    Gians

  18. a torino, in corso sommeilleir c’è ancora un negozio che vende i trenini, gians…saranno per super collezionisti..io mi ricordo le gare con le macchinine con i miei cugini, a natale. la pista a forma di 8 e le macchinine che correvano facendo scintille.
    altra epoca, lo so.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...