header

e tu , che mi hai conosciuto a 17 anni tale e quale , sapresti oggi riconoscerla dopo averla vista per l’ultima volta con la cartella di david il coniglietto sulle spalle ?

Annunci

10 risposte a “header

  1. una domanda del genere mi stenderebbe, ma per fortuna non mi capiterà mai. Da noi vanno molto gli zainetti di Hanna Montana…

  2. all’epoca, essendo violetta nata nel 1992 Hanna Montana ancora faceva pipì nel pannolino…le avevo comprato una cartella tedesca carinissima, foderata di stoffa scozzese con un coniglietto di peluche applicato sopra..la usò nei primi 3 anni delle elementari..e fu anche l’ultima volta che vide suo padre.

  3. quanto ha perso, quello che non saprebbe riconoscerla.

  4. lascia andare il rancore, anche se è difficile, visto che riguarda i figli…ma non serve a niente, e neanche a loro, e ci si sta solo male.

  5. ohmmmmm………è che non gliela perdonerò mai. di quello che ha fatto a me si, non me ne frega più niente da un pezzo. di quello che ha fatto a loro mai. sono una mamma tigre, animuccia. è stato troppo grande il male che ha fatto, e non credendo io nella giustizia divina aspetto di mangiarmelo…con molta calma.

  6. ma forse per i figli è meglio lasciar perdere, io penso che magari si riaprono ferite, in loro, si crea dolore, astio…non so. meglio fare come se non fosse mai esistito, come di fatto è, a questo punto, che i figli voltino pagina e non debbano confrontarsi con lotte e odio. poi non so. magari invece no.

  7. ma loro non si debbono confrontare con questo. è una partita tra me e lui. loro provano, immagino, sentimenti diversi da me e in questo ci potrà pure essere il perdono, l’amore che rinascerà..tutto.
    ma qualcuno a questo signore qui i conti dovrà andare a chiederli. perchè nella vita si paga tutto. nessun sconto.

  8. Bene: proprio qualche ora fa ho avuto una lite al telefono col mio ex marito.
    Una lite lunga con il più grande rigiratore di frittate della storia.
    Purtroppo Riccardo (del 92 come Violetta) si è sempre trovato in mezzo a tempeste incredibili. Frequentava la terza elementare, quando ci separammo, ma i casini sarebbero andati avanti per anni.
    Non mi perdonerò mai di essermi fatta ricattare da quell’uomo, e non gli perdonerò la durezza con la quale tratta suo figlio, ritenendolo il prodotto di un’educazione sbagliata.
    E lui, non bastasse la sua prosopopea, ogni volta che parla al telefono, con me o con il figlio, ha alle spalle colei che gli porge le battute, e che ascolta tutti i fatti nostri: la moglie in carica.
    E’ che io sono geneticamente incapace di serbare rancore, e per questo, a volte, mi disprezzo.
    Un abbraccio.

  9. dispiace per i figli, che assistono a certe scene penose, che i padri non li vedono mai, che i padri li vedono una volta ogni sei mesi. Per loro, dispiace.
    io neanche porto rancore, semplicemente con lui presento il conto.

    baci, nico…abbiamo tante cose in comune io e te…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...