e poi si scende a 30 e poi a 25 e poi a 20 e poi a 15 e poi a 10 e poi a 5 e poi a 0 : tristemente

vorrebbe avere sempre 35 anni : glielo dice anche la sua massaggiatrice, che la sua pelle è quella di una 35enne.

anche i suoi uomini sono giovani, perchè lei dentro ha 35 anni.

un suo amico le ha detto che quelle della sua età hanno le caviglie gonfie e i fianchi larghi, lei no.

stamattina era triste : svegliandosi ha sbattuto contro i suoi 51 anni.

Annunci

14 risposte a “e poi si scende a 30 e poi a 25 e poi a 20 e poi a 15 e poi a 10 e poi a 5 e poi a 0 : tristemente

  1. Ahahah!
    E questa qui si è fatta male sbattendoci contro?
    Oppure ne ha approfittato per rosicchiarne via un po’?

  2. sai aquila è un discorso complesso, che investe sia uomini sia donne. il non accettare d’invecchiare, in una società dove tutto è apparire, dove a vent’anni si rifanno già le tette, siamo un paese in cui un presidente del consiglio va con le ragazzine e se ne fa un vanto…ci sono donne che non l’accettano : basta vedere lo scempio del botox. e uomini di 60 anni che stanno con ragazze di 30 anni, magari più giovani dei loro figli….hai guardato le pubblicità sui giornali? integratori , creme, fanghi, per togliere la cellulite, far andare via la pancia, per stirare le rughe..un bombardamento unico, massacrante.
    una tristezza infinita.

  3. Già. La non accettazione del tempo che passa?
    A me stanno sulle palle quelli che si fanno la lampada d’inverno, figuriamoci i “botulizzati”.
    Comunque la Signora di questa cose se ne sbatte.
    Quando arriva arriva…

  4. paradossalmente la nostra (italiana, intendo) società così apparentemente intrisa di sentimenti cristiani, detesta bambini e vecchi..e allora , una volta cresciuti, facciamo di tutto per non essere catalogati come anziani…detesto quelli che dicono..sono giovane dentro..che vuol dire?…vuol dire che tutto quello che hai accumulato in esperienza in questi anni non ti è servito a niente, che vuoi essere come uno di 20 anni, che appunto perchè ha 20 anni, ha esperienze limitate?..o sei giovane dentro perchè ti sbatti nei locali dove ci sono i ragazzini con l’immagine patetica che dai di essere una tardona o un tardone e trattato come un corpo estraneo?…stamattina ho ascoltato un racconto di una mia amica, mia coetanea, che ieri sera ha avuto un’avventura con un ragazzetto di 19 anni.
    mi è sembrata più vecchia di me.

  5. Credevo fosse un metodo per smettere di fumare.

  6. c’è una donna in come irreversibile di 35 anni a napoli perchè voleva rifarsi il seno..morirà. per le tette.

  7. Solo poche decine di anni fa, l’idea di curare il proprio aspetto esteriore, o di essere piacenti, a cinquant’anni, si sarebbe scontrata con la morale cattolica ed il senso comune. Che questa riprovazione verso la cura di sé e del proprio aspetto fisico sia stata superata, a me veramente sembra una conquista. Allo stesso modo, mi sembra naturale andare a sbattere qualche volta contro il tempo che passa, è successo e succede periodicamente anche a me, oltre che a persone di saggezza enormemente superiore. Del resto, le occasioni scatenanti non mancano – denti che saltano, capelli che cadono, articolazioni malandate (autobiografico), capelli grigi, menopausa? Non mi sentirei di mettermi in cattedra.

    Certo, c’è differenza tra avere cura del proprio aspetto e farsene una malattia, ma qui io credo che si innestino meccanismi legati alla dose di autostima che ognuno ha.

  8. concordo con te, Rob, fino a che questo diventa una cosa normale,,normale andare in ufficio truccate, con i capelli in ordine, niente ricrescita, normale comnprarsi cose carine da vestirsi, dipingersi le unghie dei piedi, normale fare la tos quando inizia la menopausa , normale.
    ma fino a che limite è giusto spingersi?
    e poi alla fine tutto quel tornare indietro, quel mascherare l’età che hai comporta un sacrificio immenso, fino a quando non fai veramente i conti con te stesso.
    sarà che ho due amiche care che non accettano l’età che hanno e vedo i segni che questo lascia..ma non i segni esteriori, i segni dentro..e vedo le loro lacrime, quando tutto il loro bel castello di carte cade colpito da un alito di vento..

  9. è triste, sì. è triste il passare del tempo e il cambiamento del tuo corpo, e l’enfasi che oggi si da’ alla bellezza peggiora il tutto. il problema è che chi cerca ad ogni costo di attaccarsi alla giovinezza in genere non ha qualcosa di solido e riuscito nella sua vita: lavoro, un compagno, e vede che il tempo per raggiungere ancora qualcosa passa e si assottiglia sempre di più. se sei sola e la società ti dice che per avere qualcuno devi essere giovane e bella, non accetti la tua età e il suo aspetto. poi ci sbatti contro, ovvio. come fai a non sbatterci contro, 51 contro 19.

  10. ecco, poi ci sono quelle come me che a 40 anni ne dimostrano 32 e invece hanno il corpo da 55… meditate gente, meditate

  11. pipù, ma se ne dimostri 32 (vero) come fai ad avere il corpo da 55??

  12. il corpo da 55 dentro, la menopausa precoce fa questi scherzi

  13. Cri, é una malattia.
    Mentale.
    Gli scalini del tempo scendono per tutti e a prescindere. Il giorno in cui sará costretta a mettere piede sullo scalino reale, il tonfo sará catastrofico. Altro che svegliarsi e sbattere contro se stessi.

  14. PIPUFFA: ci hai dato il suggerimento per un terno al lotto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...