una giornata perfetta

E se lei fosse ancora in grado di raccontarvelo , il suo giorno perfetto, vi parlerebbe per ore del giorno in cui decise di poter fare a meno di lui.  Era un giorno di mezza estate e non c’erano fulmini nel cielo. Camminavano su un marciapiede all’ombra di platani frondosi, parlando di tutte le cose che lui doveva fare, disfare, scrivere, pensare, mentre lei aveva quelle parole che le giravano tra la bocca e le orecchie, così suadenti, come sirene con Ulisse , ti lascio, sussurravano,  perché non c’è più posto per me nel tuo fare, disfare,scrivere,pensare ,  ti lascio , sussurravano,  perché per fare a meno di te ho bisogno di inventarmi un sogno che sia abbastanza lontano da questo cielo senza fulmini, ti lascio, sussurravano, perché il tempo scivola come lacrime sulle mie guance e non riesco più a fermarlo.

Ti lascio – gli disse.

Fosse ancora in grado di raccontarvelo, vi direbbe che attraversò di corsa la strada quando  un suv nero  la scagliò in quel cielo senza fulmini e mentre lei volava pensava che era un giorno perfetto per fare a meno di lui.

Annunci

15 risposte a “una giornata perfetta

  1. cavaliereerrante

    Ohè, @Minnie !
    Ma stai rievocando un incidente stradale causato da un ‘pirata della strada’ armato di SUV ???

  2. Quel “frondosi”, però, ecco, insomma…

  3. tolto, Rob. Anche qualche altra robina per rientrare nelle 900 battute. adesso è molto più snello…:) e tu partecipi al concorso holden??…nicoletta ha scritto un bel pezzo…daaaaaiiiii………..

  4. mi ricorda cose.
    ciao minnie, buona fine agosto, e auguri alle due, leoncine come muà.

  5. fosse stata una skoda sarebbe stato meno perfetto? 😛

  6. auguri tanti Mantiduzza 😉
    una skoda, basker ????????

  7. Eccerto. Ad una Skoda non si sopravvive.
    Acciaio massello, eh.

  8. Figo Minnie! In bocca al lupo. Se partecipassi, ecco il mio giorno perfetto:

    Seduto sulla gradinata del duomo, un pomeriggio qualunque, aspetto il mio giorno perfetto, consacrato al piacere.

    Pazienta, A., il giorno perfetto e’ figlio dell’attesa.

    Eccolo, finalmente. Anche lui come me, cacciatore. Seduti casualmente vicini quel tanto che basta ai rispettivi silenzi per intendersi.

    Smetti di essere umano, A., diventa l’automa che sa fregarsene della sua anima. Concentrati sul suo corpo, osservane i tendini sotto la pelle, visualizzane l’anatomia. Non e’ una persona, e’ solo quello che ti serve, carne un tanto al chilo.

    A casa, ci azzanniamo: lupo contro lupo, mani, gambe, denti, saliva. Senza pieta’, le ingordigie reciproche a dominare la nostra ricerca. Facciamo tutto quello che due uomini possono fare, egoismi in lotta.

    E’ sotto la doccia, non mi prendo la briga di vestirmi per salutarlo. Voglio che se ne vada, subito. Mi permetto la debolezza di immaginare nuovamente le ombre del suo corpo per qualche secondo.

    Adesso basta, A., smetti.

    Carne senza nome, riparte in una sera qualunque. Di un pomeriggio perfetto.

  9. oh… sempre stupita.
    e il raccontino di animuccia dov’è? te l’ha mandato via mail? e a me no??

  10. ciao pipù..si, me li ha mandati via e mail, ne ha scritti ben 3!!!..il secondo mi è piaciuto molto e ho votato quello. sempre decisa tu a non partecipare?..io , come vedi, ne ho scritto un altro rispetto a quello che ti ho mandato : ovviamente questa è la versione xxxl….per holden ho ridotto a un xxxs !!!!

    bravo andy!!!..peccato non mandarlo ..potresti sempre farlo e vedere l’effetto che ottieni…se ti dicono che entri nei vincitori dici che non puoi e via..che ne pensi???….se intendi mandarlo vai sul sito della holden concorso a perfect day

    a tutti bacibaci…anche a basker e rob e alla mitica skoda 🙂

  11. alle volte passeggiando mano nella mano con “mia” moglie pronuncio un pò di nomi di oggetti,inserisco qualche congiunzione, intervallo il tutto con dei verbi storpiati, quando smetto Lei dice:” hai ragione”. Allora so di poter nuovamente fantasticare e continiamo la passeggiata.
    Prova a leggere “quardiano di stelle e di vacche” ed. l’immagine,

  12. ehilà, ma andy fuori concorso???! spedisci e vai a torino!!
    minnie bellissimo, come ti ho già scritto :)))
    io ne ho scritti vari, tentativi, magari uno di questi giorni ne posto uno…
    pipù, è che ho ancora un po’ di ritegno, minnie mi aveva chiesto di leggerlo, ma insomma ecco beh mah.

  13. ma che mah, nico…non l’hai ancora spedito????

  14. sì che l’ho spedito, dicevo che per pudore non l’avevo mandato a pipù 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...