I love you, babies

uno vende birre, l’altro fa il postino, il terzo non so,

quello che so è che il sabato pomeriggio indossano abiti buffi e il naso rosso e vanno a far ridere chi non avrebbe motivo di ridere.

ho scoperto che tutti gli ospedali di torino sono invasi dai clown,clown dai mestieri più disparati, dalle storie più strane, che un paio d’ore la settimana vanno nelle corsie e fanno sberleffi  gonfiano palloncini mescolano le carte e tirano fuori l’asso di cuori.

oggi, questi tre, che di solito sono al centro tumori di candiolo, erano con noi dai bimbi in carcere, insieme a babbo natale, a consegnare piccoli giochi, a suonare trombette , far apparire palline colorate, fazzoletti magici,

ci sono molti modi di passare il sabato mattina, quando fuori ci sono meno 8 gradi.

il nostro è stato di stare con i bambini.

 

Annunci

8 risposte a “I love you, babies

  1. cavaliereerrante

    Bellissimo, Cristina, immagini che, freddo o non freddo, ci riscaldano il cuore e non solo !
    E Tu, come stai ?

  2. bene!

  3. Un ottimo modo. Il mondo è pieno di gente che soffre: gente a cui manca anche solo una carezza.

  4. cavaliereerrante

    C’ eri in piazza a Roma, l’ altro giorno ?

  5. ma secondo te una che vive a torino, lavora 8 ore al giorno, poteva essere in piazza a rona l’altro giorno???…..poi c’erano i ragazzini, i napoletani e la spazzatura, i terremotati, i poliziotti, i black bloc, gl’infiltrati, ..SCILIPOTI…dove sarei stata??

    si, nico..

  6. belli sono i cilindri quando fanno uscire i conigli che fanno uscire i conigli che fanno scappare le paure che mettono corone ai postini e la schiuma alla vita e non solo alle birre. Bello bello il natale visto così.
    Io ho letto Calvino a un cieco francese, non vedente in italiano.

    La vie est belle, se solo morisse Berlusconi.
    Rido.

  7. buongiorno Cecilia. Si bello, come sentirsi leggere Calvino in una lingua dolce come la nostra, chudendo gl’occhi, ciechi tutti.
    In un letto d’ospedale delle marche sta morendo un carissimo amico di una mia amica. Giovedi sera stava giocando con la moglie ( e già mi sembra bellissimo che uno dopo tanti anni giochi con sua moglie…) sul divano quando ha detto “..scusa un attimo”..e si è accasciato. In coma, 3 aneurismi scoppiati nel cervello, nessuna chance di farcela, hanno avviato le procedure per l’espianto degl’organi. Anni 54, quelli dell’uomo che giocava con la moglie.
    Per dirti, Cecilia, che potrebbe succedere così al nostro capo del governo : ma non così grave, un pochino più lieve, destinato su una sedia a rotelle, con un filo di bava alla bocca, senza poter parlare, accudito amorevolmente da una suora …l’ Italia tutta tornerebbe a respirare.
    A bientot 🙂

  8. cavaliereerrante

    Che strana risposta @Minnie !
    Potevi semplicemente rispondere : “Nò, non c’ ero”, e tutto sommato, visto come è andata a finire con la violenza scatenata da pochi delinquenti, avresti fatto benissimo !
    Permetti a me una domanda, ora : secondo te, i tanti Torinesi che ho incontrato a Roma in piazza a protestare contro ser @nano bagonghi e la sua corte di pagliacci e ruffiani, tutti quei Torinesi ( insieme ai moltissimi cittadini venuti a Roma ‘con ogni mezzo’ da tantissime altre città, dal sud al nord ) presenti, di ogni età e di ogni professione, “non avevano niente da fare a casa loro” ?
    E’ verissimo poi, che molti di quei Torinesi non avevano “otto ore da lavorare” come te, anche perchè il lavoro gliel’ avevano tolto sbattendoli in mezzo ad una strada, ed è anche vero che moltissimi Studenti erano ‘in vacanza volontaria’ per protestare contro l’ ineffabile @gelmini …..
    ma tutti gli altri ???

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...