la mia estate scritta

è bella la mia estate qui. la città è abitata, i bar sono aperti, i musei offrono mostre che meritano di essere viste, le cene, i film all’aperto, gli amici sono rimasti, si ha tempo di leggere il giornale al bar, articolo dopo articolo, in questa babele di leggi, canottiere, patrigni, cuori sanguinanti.

la mia casa di svuota e si riempie come una piscina, io e ciro unici abitanti fissi, le ragazze vanno e vengono, la piccola è cittadina dell’europa dell’est da cui manda messaggi di cose belle.

scrivo, nella mia estate scribacchina, ho ambizioni alte avendo un racconto in traduzione per granta, e questo mi rende mooooolto fiera di me..

il racconto per moccia continua, sono alla quarta cartella, banale, ci sono cuori amori stelle albe e tramonti ,manca un lui che cammina  sulla spiaggia con il golden retrivier ma il resto c’è : c’è l’ amore che ritorna dopo trent’anni, come se tutto fosse possibile. ma è quello che molti si aspettano se no si leggono the road e via : d’altronde se vuoi partecipare ad un concorso con presidente moccia non puoi mandare il racconto scritto per granta : incompatibilità di carattere.

è un’estate di libri, leggo cose pregevoli, pubblicate nei mesi scorsi perchè di nuovo in libreria non c’è niente,  ieri feltrinelli era di una tristezza desolante 🙂 anche a voler a tutti i costi comprare qualcosa non ho trovato niente che avesse un minimo di appeal. risparmio, sarà felice il tristanzuolo tremonti, l’uomo più detestato d’italia dopo il suo padrone.

ancora una settimana e si torna a correre, la deadlines per granta è il 15 settembre e per moccia il 4…poi si dimentica di aver partecipato, e si tornerà sui banchi di legno ad imparare a scrivere.

questa canzone è stato il refrain per scrivere il racconto moccia : senza non ce l’avrei potuta fare…se l’ascoltate attentamente ci trovate un sacco di spunti 🙂

gQ0q99Y11SI

 

 

Annunci

9 risposte a “la mia estate scritta

  1. Per me è un’estate senza ferie ma non mi lamento.
    Le farò quando potrò e non per forza in estate.
    Anche la mia città non si è svuotata del tutto, la crisi si sente e chi va via lo fa per brevi periodi.
    Le ragazze vanno e vengono.
    Mia madre è stata dimessa oggi dall’ospedale.
    Ammetto che non è esattamente il massimo ma non mi lamento.
    Non ho molto tempo per leggere, anche perché sono piuttosto stanca. E questa è una delle cose che mi dispiace di più.

  2. Canzone dagli spunti profondi.
    Sul tipo di quello che “speriamo di farci una trombata da qui alla fine dell’estate”.
    (il commento è autobiografico, se ancora non s’era capito)

  3. ehhh Rob, che Guccini ha fatto il suo tempo..noi si bada al sodo, via…
    auguri per tua mamma, Maria…
    p.s. qui fa un caldo MAIALE :)……..manco fossimo a luglio..oh, l’hanno capito che siamo oltre ferragosto lassù???

  4. Anche qua fa un caldo assurdo e dicono che ne avremo per tutto agosto con qualche episodio anche in settembre. Non ci si può fare niente, quindi…
    (potrei associarmi al commento autobiografico di Rob?) 😉

  5. oggi sono stata in piscina..essendo io color mozzarella adesso sono un incrocio tra una mozzarella e un peperone 🙂
    ueeee…ma tutti a pensare a quello ? pensieri alti, ragazzi..pensieri alti 🙂

  6. (cosa c’è di più alto? scusa, eh… vabbè che con questo caldo… però… insomma… la carne è carne… o no?) 😉

  7. ahhhh…il richiamo del lupo della foresta :)…in effetti fa caldino..adesso esco, come consigliano nei tg…uscire nelle ore meno calde, bere tanto, mangiare frutta e verdura..come se venisse voglia di polenta e camoscio 🙂
    ormai assomiglio alla pimpa..altro che missminnie..
    buonaserata a tutti

  8. Io non riesco a seguire i consigli dei tg per quanto riguarda uscire nelle ore meno calde. Lavorando non è semplice. Finisco di lavorare alle 13. E questo pomeriggio sono dovuta uscire per un’urgenza alle 4 e ho pensato di morire evaporata…

    buonaserata

  9. ciao maria..coraggio :)..lunedi riprenderò anch’io e pare che questo caldo ci accompagni fino alla fine del mese..siamo nati per soffrire, dicono quelli di chiesa..quindi soffriamo in silenzio…ogni tanto mi chiedo per quale sfiga immane ci stiamo sorbendo da 2011 i preti..ma è un’altra storia 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...