Dio salvi l’Italia. E la bisiei compri i nostri btp

Sarebbe bastata una sola frase, una frase buttata là dal Presidente, quella montagna di btp che scadranno ad aprile, a far si che tutti si mettessero in riga.

E invece mancoperniente, eccoli a fare le ombrette sdegnose del missipipì.

.I leghisti tornati di gran carriera in padania, non a mantova  in mano ai comunisti, ma a vicenza, che i veneti non tradiscono ehhh, pronti a cercare una nuova verginità, come se non avessero votato loro le leggi berluschine, salvato un ministro mafioso, avvallato la ruby egiziana  e tutto quello che sappiamo, tristemente sappiamo.

il muppet con la faccia da uovo di angelino alfano che ancora si permette di dire che vogliono vedere il programma, loro, che di programma non ne hanno rispettato nessuno.

non siamo ancora ben sicuri di non doverci sorbire quelle facce vomitevoli di sacconi, cicchitto, marystar, quelle labbra serrate di tremonti, la russa cocainomane, frattini con i suoi capelli impomatati, nitto chi?,bossi sciancato, calderoli buffone,  diochebello non doverli più pensare nostri governanti, supponenti, ignoranti, che fino all’ultimo parlavano di pareggio di bilancio, berlusconi è il nostro dio e altre stronzate del genere.

Dio salvi l’Italia e la bisiei compri i nostri btp.

Annunci

9 risposte a “Dio salvi l’Italia. E la bisiei compri i nostri btp

  1. Concordo e mi aggiungo al coro di “preghiere”

  2. Ne aggiungo una anch’io:
    Dio, se è proprio così magnanimo, ci salvi dalla sinistra che rumoreggia ai confini: una delle peggiori sinistre che io ricordi.

  3. sicuramente non troveremo mignotte con bersani, sicuramente bersani potrà andare ad un g20 e nessuno gli riderà dietro, sicuramente bersani non avrà un amichetto con cui dividere un appartamento pagandolo in nero ed essere ministro dell’economia, sicuramente non dirà che merkel ha un gran culo ed è inchiavabile, sicuramente non racconterà barzellette sulle suore stuprate, sicuramente non avremo un ministro dei beni culturali che non sa dov’è pompei, e un bel po’ di sicuramente che vengono in mente a tutti. e sicuramente nessuno sputerà nel piatto dove mangia, come i leghisti, che però i ns assegni in euro se li prendono.
    e non dovremmo più sentire quelle battutine acide e vomitevoli sui comunisti. Anzi ricordo, a chi se lo fosse dimenticato, che Napolitano, che tutti osannano , è sempre stato un comunista, ma comunista comunista, e che è stato un comunista che si è giocato la faccia e a cui l’europa ha detto di lei ci fidiamo.

  4. cara minnie, temo che come al solito non cambierà nulla, come diceva de roberto. forse ci saranno persone un tantino più presentabili. ma, come sai a me piaccioni i promessi sposi, di innominati ce ne è stato solo uno ed era in quel romanzo. per il resto, noi poveri renzi (non quello di firenza, che gli tapperei la bocca con 10 kili di nutella), ci potrà salvare solo la peste.

  5. Vicenza ha un sindaco Pd, anche Padova e Venezia.
    Capisco la destra che dice che adesso sarà tutto uguale, capisco che le manifestazioni di gioia danno fastidio, capisco che senza la sentenza del Cln e l’esecuzione a Dongo, in democrazia Mussolini sarebbe stato capo del partito di minoranza e neanche tanto piccola come minoranza. capisco che ci si deve sempre distinguere, ribadire che il problema è altro, che occorre creanza e bon ton. capisco che ha ragione Sacconi quando dice che chi è nel Pdl è antropologicamente diverso da chi sta nel Pd, e soprattutto dai comunisti. Capisco che i disastri non bastano mai, che adesso converrebbe, conviene, sedersi in disparte e guardare i cadaveri nel fiume, che tanto a chi ha da perdere patrimoni e altro ci pensano i comunisti della finanza internazionale. Capisco la lega che si rifà la verginità, che terrà il cappio al collo dell’amico di merende per fregargli un po’ di voti, che difenderà le pensioni d’anzianità, ma difenderà anche le quote latte e gli artigiani, i commercianti, i professionisti, che evadono contro Roma ladrona. Capisco che i radicali diventeranno il centro della politica di questo paese, che Pannella avrà sempre ragione e tra un digiuno e l’altro farà eleggere i suoi da qualche altro partito. Capisco. Forse è questo di cui parlava Tomasi di Lampedusa. Capisco ma non mi adeguo e continuo a pensare e fare come se questo fosse davvero il mio paese che vuole cambiare.

  6. caro Willy, mi hanno fatto notare che avevo preso un granchio grosso così su Vicenza :)…ma allora perchè la lega è andata a vincenza???
    anch’io voglio pensare ad un paese che cambia, kiver. saremo forse degl’innamorati sulle nuvolette, ma il principe di salina è un un po’ TAAAANTO :)…..a proposito dei new ministri, la fornero l’ho sentita due volte a dei convegni ed è molto preparata ,e profumo ha fatto grandi cose al poli di torino, neanche da paragonare alla cretina.
    bacibaci…

  7. però c’è passera… banca intesa… conflittino? 😉

  8. dimesso :)…..aperitivino ? 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...