e se proprio devi piangere piangi piano

Obama ama molto i bambini : ci sono foto molto commoventi di pargoletti che gli infilano le dita negl’occhi e lui ride beato.

pure nella succursale del paradiso amano moltissimo i bambini, anche troppo alle volte.

i ministri italiani a random : c’è chi ha bambini piccolissimi di seconde nozze, paiono nonni ma sono papà che si sdraiano sulla spiaggia in giacca e cravatta, pensa un po’.

e ber-sa-ni, quello di ragassi, che si fa fotografare con la piccola coloured, che così capiamo subito che noi non siamo come quei puzzoni della lega ehhhh.

pure anghela ama i bambini, regalò alla neonata giuliààà un pupazzetto con tanto di foto del neo papà felice come se le avessero regalato 500 punti di spread.

e anche noi, nel nostro piccolo, guardiamo con tenerezza nelle corsie dei supermercati gli astucci con i pastelli fila e i grembiulini a quadretti …e subito ci ricordiamo il nome della Maestra e del primo compagnetto di banca…

ma quanto sono belli dolci teneri i bambini, il nostro futuro, lì, da portare avanti, a cui lasciare un mondo migliore, più pulito, infatti abbiamo eliminato i deodoranti con lo spray nocivo all’azono e arriviamo quasi a difendere prima un bambino che una balena….

E ALLORA PERCHE’ NESSUNO STA FACENDO UN CAZZO PER I BAMBINI DI ALEPPO ?

Annunci

6 risposte a “e se proprio devi piangere piangi piano

  1. perchè non fa politica, non fa odience, non fa titolo di giornale…
    Ah, era una domanda retorica….

  2. E cosa dovremmo fare per i bambini di Aleppo?
    Mandare i bombardieri a radere al suolo le case dei bambini di Assad, come abbiamo fatto in Serbia?

  3. in effetti aquila continuiamo a guardarli morire…c’est tres facile, non ?…più da sbattimento sarebbe evitare i veti della russia e della cina sulle risoluzioni dell’onu, magari creare una no fly zone, magari prendere assad e farlo uscire dalla siria….bisogna sbattersi, in effetti, quindi meglio lasciare tutto così.
    almeno una volta ci si indignava un pochino, si mandavano i pennarelli ai bambini di sarajevo, adesso manco più quello. grandi passi avanti, che i pennarelli con il caldo si squagliano.

  4. Eh già… superare i veti russi e cinesi, perché è ovvio che, come abbiamo deciso noi, Assad è il cattivo e gli altri sono i buoni, e quindi vendiamo loro tonnellate di armi, che poi, se vinceranno, useranno per macellare i cattivi.
    Però noi ci commuoviamo per i bambini di Aleppo…

  5. non so chi sia buono e chi sia cattivo. probabilmente assad è un santo e gl’altri sono dei banditi. non mi interessa, il medio oriente è qualcosa che si capisce poco, non ci sono schieramente netti ( come per esempio in germania , che a dire che hitler poteva essere dalla parte giusta risulta un tintino complicato, già allora). io dico solo che vengono ammazzati bambini in una città che è diventata un cul de sac tra il silenzio generale. anche dei tanti pacifisti italiani che in altre occasioni e altre guerre si sono fatti sentire. basta prenderne atto. possiamo nel frattempo continuare a salvare le balene.

  6. I pacifisti italiani, relativamente al medio oriente, si muovono soltanto quando c’è di mezzo Israele, questo è risaputo.
    Comunque, se è soltanto per prendere atto che dei bambini di Aleppo non ce ne frega niente, su questo siamo d’accordo. Anche perché non riusciamo nemmeno a salvare le balene, figuriamoci dei bambini…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...